Croste nel naso rimedi

Le croste nel naso oltre ad essere fastidiose alle volte possono comportare anche dolore. Le cause possono essere molteplici, pertanto è importante ricorrere subito ai ripari ricorrendo ai rimedi corretti e debellando il problema una volta per tutte.

In questo articolo ti elencheremo le cause che possono comportare la comparsa delle croste nel naso e quali rimedi puoi adottare per curarle definitivamente.

Croste nel naso di cosa si tratta

Le fosse nasali si costituiscono di 160 centimetri di mucosa che insieme alla faringe rappresentano una parte fondamentale per le vie respiratorie. Le mucose si trovano al di sotto di uno strato di tessuto composto principalmente da cellule che si occupano di secernere muco. Questa operazione mantiene idratate le narici impedendo irritazione e la formazione delle croste nel naso.

In generale, le croste nel naso non sono gravi e non sono da considerarsi come una condizione patologica. Nonostante ciò, possono comportare fastidio e dolore provocando un’eccessiva secchezza nasale e a volte comportando lo sviluppo di emorragie.

Come ti abbiamo accennato prima le cause che comportano la comparsa delle croste nel naso possono essere molteplici tra cui la rinite secca. Ti spieghiamo meglio!

Rinite secca

Se pensi di avere la rinite secca la prima cosa che devi fare è consultare subito il tuo medico curante di modo tale che possa prescriverti la cura corretta e debellare del tutto il problema.

Si tratta di rinite secca se noti una produzione consistente di muco che rende molto difficile la respirazione. Sarai, pertanto costretto a respirare con la bocca favorendo l’irritazione della laringe e il disseccamento generale delle vie respiratorie e delle cavità nasali. Pertanto potresti notare la comparsa delle croste del naso e avvertire altri sintomi come:

  • starnuti frequenti;
  • difficoltà a respirare;
  • laringe infiammata;
  • naso chiuso e che cola.

Come ti dicevamo prima, nel caso di rinite secca è opportuno consultare il proprio medico di modo tale che possa indicarti la cura farmacologica corretta.

Croste nel naso cause

Le cause che comportano l’insorgere delle fastidiosissime croste nel naso spesso sono legate a condizioni climatiche particolari o ad ambienti malsani caratterizzati dalla presenza dell’inquinamento. In ogni caso entriamo nello specifico della faccenda, indicandoti in maniera dettagliata quali sono le condizioni che possono favorire la comparsa delle croste nel naso.

Situazione ambientale

La causa che quasi sempre comporta la comparsa delle croste nel naso deriva da una forte secchezza nasale causata da situazioni climatiche. Ti spieghiamo meglio! L’aria condizionata, ambienti troppo secchi un riscaldamento degli ambienti eccessivo, contribuisce a seccare le narici e comporta l’insorgere delle croste nel naso. Pertanto umidificare bene gli ambienti in cui si vive, utilizzare con parsimonia l’aria condizionata, spesso si rivelano la soluzione al problema.

Menopausa

La menopausa è un periodo delicato e importante nella vita di una donna e a volte i cambiamenti ormonali favoriscono la secchezza nasale e l’insorgere delle croste nel naso che sanguinano. Generalmente questa condizione tende a risolversi completamente con la fine della menopausa, pertanto basterà applicare dei rimedi localmente per risolvere il problema e prevenire la comparsa di altre croste idratando bene la mucosa come ti spiegheremo a breve.

Assunzione di alcuni farmaci

L’assunzione di alcuni farmaci, soprattutto se assunti per lungo tempo può favorire la secchezza nasale e la comparsa delle croste nel naso. Anche in questo caso sarà sufficiente adottare dei rimedi che curino localmente il fastidio.

Raffreddore o allergia

Alcune volte bastano un raffreddore o un’allergia per causare le croste nel naso. Infatti la produzione importante di muco, la difficile respirazione possono comportare l’insorgere di una secchezza nasale con la conseguente comparsa delle croste nel naso.

Infezioni

Fra le cause dobbiamo tenere conto anche del rapporto tra le infezioni e la formazione delle croste.

Si tratta del problema dell’infezione naso con crosticine.

Infatti non dobbiamo dimenticare che le infezioni che colpiscono le vie aeree possono determinare secchezza delle mucose, con conseguente formazione di croste.

Sono molte le infezioni che possono determinare questo processo.

Alcune sono di origine virale, altre batteriche.

Fra queste infezioni possiamo ricordare quelle a carico dell’Herpes simplex virus o quelle determinate dagli stafilococchi, che sono anche causa di vestibolite nasale.

Croste nel naso rimedi

Quando si ha a che fare con le croste nel naso i rimedi e le soluzioni sono davvero tante. Noi ti indicheremo i rimedi che funzionano meglio e velocemente.

Soluzione fisiologica

La prima cosa che devi fare se hai le croste nel naso è ricorrere alla soluzione fisiologica che potrai trovare in spray e che risulta molto comoda per effettuare dei veri e propri lavaggi nasali. I lavaggi nasali oltre a mantenere pulita le cavità nasali favorirà l’idratazione della mucosa curando le croste e prevenendone la loro comparsa. In questo modo si può evitare che si formino le crosticine nel naso.

Sale del mar morto

Molto utile ed efficace è il sale del mar morto. È ricco di magnesio potassio e calcio e favorisce la rigenerazione della mucosa nasale e la sua guarigione definitiva, evitando la formazione di croste naso.

Soluzione salina

L’acqua e sale è un rimedio molto vecchio, tramandato dalle nonne che funziona molto bene e elimina definitivamente le croste nel naso. Basta preparare una miscela contenente acqua tiepida e sale e inserire qualche goccia di questa miscela con un contagocce nel naso, per eliminare le croste nasali.

Aerosol

L’aerosol è in grado di liberare le vie respiratorie funzionando anche in maniera efficace contro il raffreddore. Allo stesso tempo favorisce l’idratazione delle mucose evitando la formazione e curando le croste nel naso. Basta utilizzare dell’acqua fisiologica da nebulizzare tramite l’aerosol.

Questo rimedio è davvero molto consigliato soprattutto dagli esperti per eliminare la formazione delle croste nelle narici.

Suffimigi

Un altro rimedio molto efficace sono i suffimigi. I suffimigi, spesso vengono sottovalutati, in realtà funzionano molto bene contro raffreddore e sintomi influenzali. Allo stesso tempo utilizzando degli oli essenziali specifici o un rimedio specifico i suffimigi spesso risolvono definitivamente le croste nel naso dolorose. In questo specifico caso basta fare dei suffimigi aggiungendo dieci gocce di olio di eucalipto o un cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Gel di aloe vera

Il gel di aloe vea lenisce l’irritazione e favorisce la cicatrizzazione consentendo la guarigione delle croste. Pertanto quando si hanno le croste sul naso può essere utile applicare localmente e direttamente sulla crosta il gel di aloe vera. Ti abbiamo parlato più volte del gel di aloe vera mettendo in evidenza tutte le proprietà e caratteristiche. Puoi pertanto trovare informazioni utili e dettagliate qui:Aloe vera: benefici, come usarla, quale scegliere

Bicarbonato di sodio

Un’altra soluzione che aiuta la cicatrizzazione delle croste consiste nell’applicare una soluzione a base di bicarbonato di sodio. Il bicarbonato di sodio è un potente antibatterico naturale che nel caso delle croste dolorose nel naso accelera il processo di guarigione impedendo la formazione di infezioni di vario tipo. Basta sciogliere un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un po’ di acqua tiepida e applicare tale miscela con l’aiuto di un cotton fioc direttamente sulle croste.

Dexpantenolo

Molto utile ed efficace nel caso di croste nel naso è il dexpantenolo. Acquistabile in farmacia sotto forma di creme nasali, è un derivato della vitamina B5 e dell’acido pantotenico. Il dexpantenolo accelera la guarigione delle mucose lesionate favorendo la crescita e lo sviluppo delle cellule. Pertanto oltre a funzionare è da considerarsi un rimedio anche molto rapido per guarite le croste di sangue nel naso o croste nel naso che non guariscono.

Croste nel naso un aiuto arriva anche dalle tisane

Quando si ha a che  fare con le croste nel naso, o si avverte secchezza alle cavità nali, o si ha a che fare con un brutto raffreddore può risultare molto utile bere delle tisane che aiuteranno il corpo ad eliminare le tossine e mantenere idratato il corpo in generale tra cui anche le cavità nasali..

Nello specifico ti consigliamo le tisane a base di timo e sambuco. L’ideale sarebbe berne tre tazze al giorno per una settimana circa.

Come prevenire le croste nel naso

Dopo aver curato le croste nel naso puoi sicuramente utilizzare degli accorgimenti che ti permetteranno di prevenire la formazione delle croste nel naso. Nei periodi invernali se noti che le mucose nasali tendono a seccarsi ricordati di idratare il naso eseguendo dei semplici lavaggi nasali utilizzando dell’acqua fisiologica. Lo stesso discorso vale, se durante l’estate  trascorri parecchio tempo in ambienti che godono di aria condizionata. Un altro accorgimento molto utile consiste nel massaggiare di tanto in tanto le narici con del gel di aloe vera che mantenendo idratata la pelle impedirebbe la formazione delle croste nel naso.

Leggi articolo su:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here