[mashshare]
Tavoli matrimonio temi

La faccenda “tavoli matrimonio” è veramente complicata!

Arriva il momento di fare il grande passo! Felici e spensierati vi preparate per questa nuova avventura cominciando a scegliere l’abito, le partecipazioni, la location, le bomboniere e i confetti. Inizialmente, sarete preoccupati per la scelta del menù, della chiesa (qualora optiate per il rito religioso) in realtà sarà tutto molto semplice.

Tutto, tranne “la disposizione tavoli matrimonio”, che vi metterà a dura prova dovendo considerare caratteri ed esigenze di persone diverse.

Comincerà a sfiorarvi il problema quando il wedding planner, comincerà a parlarvi di tableau tavoli!

Si, avete capito bene, proprio quello, una sorta di mappa che indica la disposizione dei tavoli.

Ed ecco che sulla questione “tavoli matrimonio” iniziano ad avanzare dubbi e perplessità! Del resto come e dove far sedere la zia in lite con la cugina, o il proprio migliore amico mollato dalla testimone, non è un’impresa per niente semplice. Sarà dura, ma non impossibile!

Di seguito alcuni consigli per organizzare i tavoli in maniera semplice e veloce!

Tableau tavoli

Partiamo dal tableau che a molti risulta una vera e propria scocciatura. In realtà è molto utile e vi garantirà ordine nella sala che avete scelto per il ricevimento riguardo l’organizzazione “tavoli matrimonio”.

Il “tableau de mariage” è un cartellone che funziona un po’ come una mappa in quanto rappresenta i tavoli presenti nella sala del ricevimento e i nomi degli invitati.

Il tableau generalmente si trova all’ingresso della sala di modo tale che gli invitati possano consultarlo prima di entrare e sedersi al posto assegnato.

Organizzatelo una ventina di giorni prima, rispetto la data del matrimonio, periodo in cui oramai saprete con esattezza il numero degli invitati presenti al vostro matrimonio.

Dovrete scegliere un tema e decorarlo come meglio credete e in base al vostro gusto.

La sua creazione si rivelerà molto divertente e soprattutto vi disobbligherà dal dover rispondere alla terribile domanda: “dove e con chi mi siedo’’?

Disposizione Tavoli matrimonio

Per iniziare è opportuno preparare un file di excel dal nome “Disposizione tavoli matrimonio excel”con la lista degli invitati che hanno confermato l’invito.

La lista degli invitati sarà caratterizzata dal nome, cognome, figli e richieste alimentari particolari.

A questo punto è importante creare delle categorie, tramite le quali suddividerete gli invitati, come parenti della sposa, parenti dello sposo, amici di lui, amici di lei, amici in comune, colleghi, adolescenti, coppie con bambini, single.

Una volta creata la lista dovete preparare una piantina della sala composta dal numero dei tavoli e dalla loro capienza massima, generalmente “tavoli 8 posti”.

A questo punto è sufficiente munirsi di post-it sui quali segnerete il nome degli invitati e lo posizionerete sul tavolo scelto.

Disposizione tavoli matrimonio: tavoli 8 posti

Come chiamare i tavoli al matrimonio

Un altro dilemma che si pone quando si è nella fase organizzazione tavoli matrimonio riguarda i nomi da assegnare ai tavoli.

Per decidere i nomi dei tavoli sarà fondamentale scegliere un tema. La scelta del tema spesso mette molto in crisi, in quanto si tratta di particolari apparentemente insignificanti che in realtà fanno la differenza. In generale non è così complicato come sembra. Fortunatamente i temi riguardo i nomi dei tavoli sono tanti e svariati.

Alcuni esempi di temi potrebbero essere i seguenti:

  • Tema Cucina,
  • Tema Viaggio,
  • Tema Natura;
  • Tema Mare;
  • Tema Arte.

L’importante è scegliere un tema che sentiate vostro della coppia. Ad esempio se amate l’estate o vi sposate in una località marina potreste scegliere come tema Il “Mare” e assegnare ai tavoli il nome delle località marine che più vi piacciono.

Un’altra idea potrebbe essere quella di scegliere il tema viaggio e assegnare ai tavoli il nome dei posti che avete scelto di visitare durante il viaggio di nozze. Insomma lasciate largo spazio alle idee, non preoccupatevi della loro originalità, l’importante è che sia un’idea che sentiate vostra, insomma della coppia.

Tavoli matrimonio: 11 regole preziose

Composta la lista nel dettaglio, e organizzata la piantina della sala, arriva la parte più difficile “chi sedere vicino a chi”.

Innanzitutto, scacciate l’ansia e il nervosismo e divertitevi, il matrimonio sarà il vostro giorno ed è bello poter conservare un ricordo positivo anche del periodo dedicato ai preparativi.

Dopo questa importante premessa, ritorniamo agli invitati e agiamo con ordine riguardo la faccenda “tavoli matrimonio”:

  1. Regola numero uno, non comunicate a nessuno, anticipatamente l’assegnazione dei posti ai tavoli. Alla fatidica domanda “Con chi sono al tavolo?” Rispondete che “non avete ancora deciso”. Eviterete stress, giudizi, e che si alimentino rancori vari da parte degli ospiti.
  2. Qualora abbiate deciso di optare per un tavolo solo per voi due dovrete fare una scelta accurata non lasciando nulla al caso e creando un’atmosfera conviviale e piacevole.
  3. Cominciate le vostre valutazioni soffermandovi sulle persone che dovete separare. Evitate di mettere allo stesso tavolo persone che sono in disaccordo o due ex.
  4. Iniziate dai parenti. Evitate di mettere allo stesso tavolo zii e zie in lite. Piuttosto divideteli e optate di collocare la zia litigiosa in un altro tavolo dove ci siano ospiti della sua stessa età.
  5. Create dei tavoli composti da famiglie con bambini, di modo tale che tra genitori possano avere degli argomenti in comune, e i bambini possano giocare e divertirsi.
  6. A proposito dei bambini, un’altra opzione possibile potrebbe essere quella di creare un tavolo composto di soli piccoli con una o due babysitter vigili su di loro.
  7. Un tavolo che non può mancare a un matrimonio, nonostante molti disapprovino, è il tavolo dei single. Del resto è risaputo che il matrimonio ha l’inspiegabile potere di far sbocciare nuovi amori.
  8. Se avete molti amici potete disseminarli in parecchi tavoli magari mischiandoli a qualche invitato timido che tende a parlare poco e ha difficoltà a socializzare.
  9. Sicuramente nella vostra lista dovrete fare i conti con la presenza di alcune persone che proprio non sapete dove far sedere. State tranquilli corrono in vostro aiuto gli amici. Soprattutto l’amico molto estroverso, intraprendente e molto facile alla chiacchiera.
  10. Ai vostri colleghi riservate un tavolo tutto per loro! Lo so, fa tanto ufficio, ma sicuramente si divertiranno. Se dovessero essere numericamente insufficienti per occupare completamente la capienza del tavolo potete sempre mischiarli con degli amici.
  11. In ultimo fate attenzione a non posizionare gli ospiti di una certa età nelle vicinanze della pista da ballo o in zone molto rumorose. Non riuscirebbero a sentire nulla, si stancherebbero velocemente non godendosi la festa.

Ora, ogni invitato ha il suo posto a tavola, non vi resta che pronunciare il “tanto atteso SI”!

Leggi articolo su: Letto con bancali: Come Costruirlo, Accessori e Tante altre Idee

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here