[mashshare]
Piano cottura a induzione prezzi

Se hai intenzione di cambiare la cucina oltre al colore, le dimensioni e i mobili ti troverai  facendo a fare tutta una serie di valutazioni circa gli elettrodomestici e il piano cottura. Riguardo quest’ultimo potrai scegliere tra un piano cottura a gas e un piano cottura a induzione.

In Italia quando si parla di cucine a induzione si tende a scartarle a priori temendo che la bolletta della luce aumenti di molto.

In realtà l’utilizzo di un piano cottura a induzione presenta un bel po’ di vantaggi che meritano di essere valutati.Pertanto prima di fare la tua scelta valuta con molta attenzione i pro e contro nel caso in cui dovessi optare per una cucina a induzione.

Tentiamo di capire perché scegliere un piano cottura a induzione potrebbe rivelarsi molto utile e vantaggioso.

Piano cottura a induzione che cos’è

Prima di analizzare i vantaggi circa l’installazione di un piano cottura a induzione è importante capire che cos’è.

Anche perchè non sono poche le persone che fanno confusione tra induzione e piano di cottura elettrico.

Piano di cottura elettrico

Il piano di cottura elettrico si caratterizza per la presenza din una superficie in vetro con le resistenze visibili che vengono scaldate elettricamente affinchè il calore possa scaldare le pentole. La sua dispersione di calore è molto simile a quella dei fornelli a gas.

Piano di cottura a induzione

Il piano di cottura a induzione trasferisce l’energia creando un campo elettromagnetico. Si viene a creare una sorta di magnetismo tra pentola e piano sotto forma di calore. Nello specifico la dispersione del  calore è molto bassa risultando inferiore al 10% e quasi tutto il calore viene trasferito direttamente sulla pentola.

Rendimento del piano cottura

Nel caso di un piano cottura a induzione il rendimento è del 90%. Un valore fantastico che significa far bollire l’acqua per la pasta in 3-4 minuti contro gli 8-10 del piano cottura a gas. Inoltre il sistema che caratterizza il piano cottura a induzione garantisce un risultato circa la cottura identico rispetto al piano cottura a gas senza rovinare le pentole in quanto la presenza della fiamma risulta assente.

Piani ad induzione: potenza energetica, bolletta e impatto ambientale

Riguardo la scelta del piano a induzione bisogna innanzitutto fare una valutazione circa la potenza dell’energia che sicuramente andrà regolata diversamente.

I piani a induzione hanno una ssorbimento elettrico che va da 2.8 a 7 kw, pertanto un allacciamento di 3.3. kw, ossia standard potrebbe risultare insufficiente. Pertanto è consigliato aumentare la potenza di energia del contatore elettrico.

Riguardo la bolletta, la maggior parte delle persone crede che con un piano cottura a induzione la bolletta della luce possa aumentare non di poco, non è così. L’aumento della bolletta sarà del 10% circa a bimestre e considerando che la bolletta del gas avrà un importo minore, i conti a fine mese si compenseranno.

Inoltre i piani a induzione rispetto a quelli a gas sono migliori dal punto di vista dell’impatto ambientale. La corrente elettrica, infatti può arrivare anche da fonti rinnovabili, per il gas non si può dire la stessa cosa e in ogni caso quest’ultimo libera anidride carbonica.

Aspetti relativi alla sicurezza e ai tempi di cottura

Riguardo la sicurezza è opportuno puntualizzare che nel caso si scelga un piano cottura ad induzione sicuramente non ci sarà la necessità di portare tubazioni in casa, preservando la sicurezza domestica. Allo stesso tempo la linea elettrica dovrà risultare idonea a supportare il nuovo carico energetico del piano a induzione.

L’assenza di fiamme risolve anche i problemi legati alla dispersione del gas ai quali bisogna prestare molta attenzione quando si possiede un piano cottura a gas. Inoltre il piano a induzione si caratterizza per la presenza di piano cottura in vetroceramica che rimane fredda intorno alle pentole riducendo la possibilità di scottatura.

Riguardo la sicurezza non finisce qui. Il piano cottura si spegne qualora viene a contatto con un liquido, oppure se la pentola non è adatta o è vuota. La cottura dei cibi è molto più rapida e quasi tutti i piani cottura a induzione si caratterizzano per la presenza della funzione power che permette di far bollire l’acqua in pochissimi minuti. È ideale per chi ha poco tempo o è spesso di fretta in quanto garantisce tempi rapidi e una cottura perfetta che non ha nulla da invidiare a i piani cottura classici. Inoltre un aiuto alla cottura perfetta arriva dal timer, che permette di impostare i minuti per una cottura al dente potendo nel frattempo dedicarsi ad altro.

Pentole per piano cottura a induzione

Innanzitutto se stai pensando di optare per un piano cottura a induzione non dare per scontato che le tue pentole siano da buttare, non è detto che sia così.

Puoi verificare la tua batteria di pentole utilizzando un metodo molto semplice. Prendi una calamita e verifica che si attacchi al fondo della tua pentola. Se la calamita si attacca le tue pentole potranno essere tranquillamente utilizzate su un piano a induzione in caso contrario no.

Come dicevamo prima, l’induzione scalda le pentole tramite un campo elettromagnetico pertanto necessita di materiale ferroso.Nel caso tu debba sostituire la tua batteria di pentole, in commercio oramai sono molto diffuse le pentola per piani cottura a induzione e il cui prezzo è contenuto.

Clicca qui per acquistare le pentole per piano a induzione a un ottimo prezzo

Pulizia assoluta per i piani a induzione

Rispetto alle cucine a gas o elettriche i piani a induzione permettono una pulizia accurata, perfetta e veloce, in quanto visto che la superficie rimane fredda attorno alle pentole, gli eventuali schizzi o fuoriuscite non si incrostano favorendo una pulizia facile e rapida. Senza contare che non esistendo griglie, fornelli e piastre dei fornelli, è sufficiente passare un panno umido e il piano cottura risulta totalmente pulito.

Piano cottura a induzione prezzo

Il piano cottura a induzione costa sicuramente di più di un piano cottura a gas. Esistono infatti in commercio piani cottura a gas che costano 100 euro. Il piano a induzione più economico che si possa trovare attualmente costa sui 200 euro e i modelli più validi arrivano a costare sui 1300 euro.

È opportuno precisare che i piani cottura a induzione acquistati dopo una ristrutturazione hanno diritto al bonus mobili e quindi ad una detrazione fiscale del 50 per cento. Pertanto è opportuno informarsi sempre prima di comprarlo di modo tale da poter effettuare un acquisto intelligente che quando è possibile possa usufruire delle agevolazioni.

Naturalmente è possibile acquistare il piano a induzione anche on line dove sicuramente si potrà comprare un piano cottura valido ad un prezzo decisamente più basso.

Scopri il nuovo piano cottura NEFF  

Piani cottura a induzione quali scegliere

Una delle prime aziende che ha prodotto i piani cottura a induzione è Neff acquisendo ottime esperienze sul campo. La maggior parte dei modelli Neff prevedono delle bobine distribuite uniformemente sotto il piano in vetroceramica garantendo un campo magnetico per tutto il piano che fornisce calore a seconda della grandezza della pentola. Questa tecnologia garantisce consumi molto bassi ossia di 2w per un pasto completo, con ebolizzione di 2 litri di acqua circa in 3 minuti. Pertanto vi è la possibilità di conservare un contratto della luce che preveda un piano energetico di 3.3 kw. Inoltre sempre a tale proposito i piani cottura Neff si caratterizzano per la funzione ECP LOGIC che riduce automaticamente la potenza per evitare un black out elettrico. In ultimo 9 livelli di potenza e un comando per la sicurezza dei bambini che permette di bloccare i comandi digitali.

Scopri il prezzo del piano a induzione Neff con 4 zone di cottura

Pro e contro di un piano cottura a induzione

Tra i Pro:

  • Non necessita di nessuna nuova tubazione in casa;
  • Nessuna dispersione di gas;
  • L’area attorno alle pentole rimane fredda evitando scottature;
  • Il piano cottura si spegne a contatto con un liquido o in presenza di una pentola vuota;
  • Cottura dei cibi rapidissima;
  • Pulizia del piano cottura veloce e impeccabile.

I contro:

  • La bolletta della luce aumenterà del 10% circa;
  • A volte è necessario aumentare il piano energetico domestico;
  • A volte è necessario cambiare la batteria di pentole;
  • L’acquisto di un piano cottura a induzione ha un prezzo più alto rispetto a un piano cottura a gas.

Non perderti i consigli su: Come arredare un soggiorno: idee per renderlo confortevole

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here