iniziare a correre: dimagrire correndo
young fitness woman runner running at forest trail

Correre fa bene, fa dimagrire, accelera il metabolismo e favorisce la corretta funzionalità del sistema cardiovascolare.

Insomma non esistono contro, ma solo buoni motivi.

Inoltre se proprio vogliamo dirla tutta è uno sport semplice, che si po’ praticare ovunque, a qualsiasi ora, e soprattutto è molto economico. Ciò di cui necessità è solo un paio di scarpe adatte per l’attività.

I nemici della corsa sono la pigrizia e la stanchezza. Quante volte ci è capitato di uscire da lavoro e per spossatezza noia e mancanza di volontà non siamo andati a correre o peggio ancora non abbiamo neppure iniziato a farlo?

Ecco alcuni consigli utili per iniziare a correre.

1) Non pensare alla velocità

Se vuoi iniziare a correre devi lasciar perdere la velocità!

Si, hai capito bene!

Quando si inizia a correre è importante che il nostro organismo si abitui lentamente alla nuova attività fisica. Pertanto anche se sin da subito sei in grado di correre abbastanza velocemente non lo fare.

Chi vuole iniziare a correre e farlo bene, deve alternare la corsa alla camminata di modo tale da permettere al corpo di avere un tempo preciso di recupero che gli permetterà di aumentare la distanza e la velocità.

2) Correre con gli auricolari prestando attenzione

Se ti va puoi utilizzare gli auricolari e iniziare a correre con la musica.

Innanzitutto assicurati di correre in zone protette dove non circolano veicoli, qualora così non fosse la musica è sconsigliata. Nel caso non si voglia rinunciare ad essa è necessario prestare molta attenzione.

Spesso la musica, per chi corre, si rivela un vero toccasana in quanto aiuta a spegnere il cervello e a non pensare alle situazioni quotidiane rivelandosi uno stimolo efficace nel favorire la resistenza e mantenere la velocità.

3) Trova un amico di corsa

Se hai un amico che corre o vuole iniziare a correre non c’è niente di più corretto se non iniziare a correre insieme.

Chiaramente i vostri ritmi di corsa saranno differenti, ci sarà uno dei due che sarà più veloce e l’altro meno. Non importa. La compagnia di un amico ti aiuterà a superare i momenti di pigrizia in cui hai bisogno di qualcuno che ti motivi e ti stimoli ad andare a correre.

4) Non perdere costanza e routine

Quando ti sarai abituato a correre ricordati di essere costante e di seguire una routine.

Mediamente bisognerebbe correre almeno 3 giorni a settimana anche se un calcolo preciso lo si può fare solo considerando parametri come altezza e peso del soggetto. Ad ogni modo l’ideale sarebbe alternare un giorno di corsa ad un giorno di riposo, ma è necessario ascoltare sempre molto attentamente il proprio fisico.

Pertanto se ti dovesse capitare di avere bisogno di un giorno non previsto di risposo, non indugiare a farlo, è il tuo fisico a chiedertelo e di sicuro non sarà sbagliato.

Cosa mangiare dopo la corsa

Dopo la corsa è necessario rifornire l’organismo di tutti i nutrienti utili per riprendersi dall’affaticamento.

Innanzitutto è necessario bere acqua.

Durante la corsa, la sudorazione è molto intensa ed è fondamentale idratare il fisico bevendo. Non c’è una quantità fissa di acqua da bere, l’importante è bere soddisfacendo il proprio desiderio di sete.

Per garantire un recupero muscolare che sia adeguato è necessario mangiare un pasto che comprenda sia carboidrati sia proteine.

I carboidrati più semplici da scindere sono, il riso, il pane, la pasta e le patate. Le proteine ideali sono quelle che si trovano nel pollo, nel salmone o nelle uova.

Pertanto dopo la corsa l’ideale sarebbe prepararsi un piatto unico che contenga un po’ tutto quello che serve al nostro corpo. Un esempio potrebbe essere quello di un tris composto da riso, petto di pollo, e patate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here