[mashshare]
mascherine anti virus coronavirus

Le mascherine anti virus hanno costituito ultimamente un grande motivo di discussione.

Si è parlato soprattutto delle mascherine anti virus per il coronavirus.

Da parte di molti c’è stato un vero e proprio “assalto” alle farmacie per comprare le mascherine, in seguito al diffondersi dell’epidemia del coronavirus anche nel nostro Paese.

Poiché tutti hanno voluto fare una vera e propria scorta di questi dispositivi, oggi è diventato difficile trovare una mascherina.

Eppure già alcune disposizioni parlano del fatto che presto le maschere per il coronavirus diventeranno obbligatorie da indossare.

Specialmente si parla a questo proposito, per spiegare come sarà gestita la fase 2 dell’epidemia in Italia.

È stato spiegato infatti anche dagli esperti che, probabilmente a partire dal mese di maggio, comincerà una fase di “convivenza” con il virus, che obbligherà ad indossare le mascherine anti virus.

Ma in generale sai come funzionano questi dispositivi anti virus?

Vogliamo fornirti delle informazioni precise su come sono fatte, su quali tipologie esistano e sulle differenze che ci sono fra l’uno e l’altro tipo.

Andiamo subito a vedere.

Come sono fatte

Le mascherine anti virus sono dei dispositivi medici, che servono a proteggere le vie respiratorie, quindi il naso e la bocca.

Sono composte da alcuni strati di velo e si assicurano al volto con due elastici, che vanno agganciati dietro le orecchie.

In questo modo, con questa composizione, le mascherine anti virus bloccano le goccioline delle secrezioni respiratorie, impedendo che queste raggiungano la bocca e il naso delle altre persone.

Servono anche a bloccare i microrganismi che possono essere immessi nell’aria in seguito agli starnuti e alla tosse.

Sostanzialmente quindi le mascherine servono a proteggere e ad evitare di diffondere il contagio.

Le tipologie di mascherine

Esistono diversi tipi di mascherine contro i virus.

Dopo che ti abbiamo detto com’è composta una mascherina per coronavirus, ti vogliamo spiegare adesso quali tipologie puoi trovare in commercio.

Le mascherine semplici

Ci sono innanzitutto le mascherine semplici, pensate per un uso propriamente igienico.

Non sono state progettate per essere utilizzate in contesti sanitari.

Queste non necessitano della marcatura CE, a differenza di altre mascherine anti virus, come quelle chirurgiche e filtranti.

Le mascherine chirurgiche

C’è poi la mascherina chirurgica, pensata appositamente per uso medico.

Queste sono di forma rettangolare, sono composte da tre strati di tessuto e si indossano sul viso tramite un nasello, degli elastici o dei lacci.

Queste mascherine di protezione devono rispettare alcuni requisiti tecnici stabiliti per legge.

Devono avere il marchio CE e vengono sottoposte a dei test molto particolari, per verificare se veramente le mascherine di questo tipo riescono a bloccare le goccioline respiratorie dei pazienti.

Le mascherine filtranti

Infine ci sono le maschere filtranti.

Il loro nome specifico è filtranti facciali per la protezione individuale.

Infatti si indicano con la sigla FFP.

Si chiamano filtranti perché sono fatte in modo tale da evitare il passaggio di particelle molto piccole.

In questo modo chi indossa le apposite mascherine non ha modo di inalare le particelle stesse.

Quindi, oltre a proteggere dal virus, proteggono anche dalle polveri e dai fumi.

Queste mascherine anti virus hanno l’obbligo di riportare la marcatura CE e anche un codice di quattro cifre che indica chi è l’ente notificatore.

Si distinguono comunque per un’efficacia filtrante, indicata con le lettere FF e poi con i codici da P1 a P3, a seconda della capacità di protezione.

FFP2 e FFP3

In ambito sanitario in particolare vengono utilizzate le mascherine FFP2 e le mascherine FFP3.

La mascherina FFP2 e la mascherina FFP3 hanno un’efficacia protettiva del 94% e del 99%.

Sono quelle più indicate per bloccare i virus.

È da considerare comunque che la capacità filtrante comincia a diminuire dopo qualche ora di utilizzo.

Queste mascherine possono avere anche una valvola di espirazione, che viene utilizzata soprattutto dagli operatori che agiscono in ambito medico.

È da ricordare che in questo caso proteggono soltanto chi le indossa, perché le esalazioni non vengono filtrate.

Ci sono comunque anche le mascherine FFP senza valvola.

Quale mascherina per difendersi dal virus?

Per difendersi dal virus sono molto più indicate le mascherine FFP2 ed FFP3.

Naturalmente bisogna considerare che si tratta di mascherine monouso, che vanno gettate dopo un certo numero di ore.

Ma è molto importante anche come si indossano questi dispositivi.

Infatti prima di indossarle ti devi lavare le mani con acqua e sapone.

Devi evitare di toccare la mascherina nella parte che viene a contatto con la bocca e con il naso.

Quindi la puoi indossare soltanto prendendola dall’elastico.

La mascherina deve aderire bene al volto e non deve lasciare degli spazi tra il viso e il dispositivo.

Non riutilizzare la mascherina, ma, quando diventa umida, sostituiscila.

Mascherine lavabili

Trovare le mascherine, in questo periodo, non è semplice.

Un’ottima possibilità consiste nel comprare o cercare mascherine in cotone lavabili.

I vantaggi non sono pochi.

Innanzitutto non si inquina, inoltre il costo è sicuramente minore rispetto all’acquisto di forniture di mascherine usa e getta.

E’ un ottimo modo per essere sicuri che i medici, gli infermieri, il personale dei supermercati e tutti coloro che lavorano ogni giorno possano avere la mascherina.

Per fare la spesa o portare il cane a fare la pipì la mascherina lavabile può bastare, mantenendo sempre le distanze di sicurezza.

E’ questa una scelta altruista che ha il fine di proteggere se stessi e gli altri.

Inoltre in Italia molte sarte in questi giorni si sono dimostrate molto solidali e hanno creato tantissime mascherine lavabili in cotone che hanno regalato.

Perché non si trovano in Italia

In questo periodo in cui il nostro Paese è stato gettato nel panico dal diffondersi dell’epidemia di coronavirus, è diventato difficile trovare le mascherine anti virus in Italia.

In molti si sono rivolti alle farmacie, per riuscire a comprare questi prodotti.

Tuttavia le farmacie hanno esaurito le loro scorte per la grande richiesta.

Il prezzo di vendita e il prezzo di mercato

Quanto costano le mascherine?

Il Codacons ha realizzato un’indagine specifica sul prezzo delle mascherine anti virus.

Infatti ci sono state anche molte speculazioni a questo riguardo.

Chi ha voluto approfittare dell’occasione non ha tenuto conto delle esigenze della popolazione e, poiché è aumentata la domanda, l’offerta, essendo scarsa, ha assunto proporzioni enormi per quanto riguarda il costo.

Ci sono anche più o meno seri siti web che propongono l’acquisto delle mascherine anti virus a prezzi esorbitanti.

Secondo il Codacons si trovano infatti online anche delle confezioni da 20 pezzi che negli ultimi mesi hanno registrato un aumento di prezzo impressionante, passando da 55 euro fino ad un massimo di 85 euro.

Sono stati trovati anche dei casi peggiori, con confezioni da 5 pezzi vendute a 189 euro.

Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, ha parlato a questo proposito di vergognosa speculazione, che intende lucrare sulla paura delle persone.

Tutto questo dovrebbe farci riflettere, se pensiamo che le mascherine anti virus di solito hanno un prezzo di mercato che si aggira intorno ai 3-4 euro per pezzo.

Dove comprare su internet le mascherine

Sono tanti i siti internet che propongono mascherine in vendita.

Il problema è sempre lo stesso ossia il prezzo.

Ci sono molte farmacie online che propongono la vendita di mascherine e generalmente il prezzo proposto è corretto e allineato secondo le linee guide di cui ti abbiamo parlato prima.

Sicuramente quella delle farmacie online è la prima possibilità da considerare.

Noi ti consigliamo in ogni caso di comprare le mascherine da siti internet che propongono la vendita del prodotto al giusto prezzo.

Riguardo le mascherine lavabili abbiamo selezionato alcuni siti internet:

Ci teniamo a precisare che spesso si rivela molto utile un contatto telefonico ad una farmacia di zona chiedendo informazioni su possibili prenotazioni di mascherine.

Molte farmacie stanno effettuando questo servizio in questo periodo.

SCOPRI LA NOSTRA PAGINA COMPLETAMENTE DEDICATA ALLA SALUTE E AL BENESSERE!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here