[mashshare]
Vaccini obbligatori

Il Ministero della Salute ha approvato recentemente il nuovo piano vaccinale che mette in evidenza alcune novità per quanto riguarda le vaccinazioni gratuite rivolte ai bambini, alle donne in età fertile, agli adolescenti e agli anziani.

Nello specifico il nuovo piano vaccinale introduce nuove vaccinazioni come: anti-meningococco B, anti-rotavirus e anti-varicella per i nuovi nati; anti – Hpv nei maschi di unici anni di età, anti-meningococco quadrivalente A-C-W-Y-135 e richiamo anti – polio negli adolescenti; nei 65 enni introduce anti-pneumococco e anti-zoster.

Piano vaccinale: le priorità

Il nuovo piano vaccinale si prefigge alcune priorità come:

  • garantire l’offerta gratuita delle vaccinazioni;
  • debellare morbillo e rosolia congenita;
  • coinvolgere anche le popolazioni con bassa copertura vaccinale;
  • creare un piano di comunicazione Istituzionale sulle vaccinazioni.

Non ci resta che elencare nel dettaglio tutte le vaccinazioni gratuite raccomandate dal Ministero della salute.

Piano vaccinale: primo anno di vita

vaccini

Il calendario aggiornato delle vaccinazioni raccomandate nel primo anno di vita introduce il vaccino contro il meningococco B e il rotavirus.

Pertanto durante il primo anno di vita sono obbligatorie le seguenti vaccinazioni:

  • esavalente (tetano, pertosse, poliomielite, difterite, Haemophilus influenzae di tipo B, epatite B) 2 dosi dal 3° al 5° mese di vita.

Vaccinazioni Consigliate:

  • anti-pneumococco coniugato 2 dosi dal 3° al 5° mese di vita somministrato insieme all’esavalente;
  • anti-meningococco B 3 dosi dal 3° al 6° mese di vita la cui somministrazione avviene in maniera separata dagli altri vaccini per evitare eccessiva febbre;
  • anti-rotavirus (per via orale) 2 o 3 dosi a seconda del vaccino utilizzato a partire dalla terza settimana di vita fino all’ottavo mese. Può essere somministrato insieme ad altre vaccinazioni.
  • anti-influenzale dal sesto mese di vita per i bambini a rischio.

Piano vaccinale: secondo anno di vita

vaccini

Il nuovo piano vaccinale introduce nel secondo anno di vita la somministrazione del vaccino contro la varicella, che in rari casi può provocare complicazioni.

Le vaccinazioni obbligatorie risultano essere:

  • richiamo dell’esavalente, una dose tra l’11° e il 13° mese di vita;
  • MPRV (morbillo-rosolia-parotite-varicella) una dose tra il 13° e il 15° mese;

Le vaccinazioni consigliate nel secondo anno di vita risultano essere le seguenti:

  • richiamo dell’anti-pneumococco coniugato, una dose tra l’11° e il 13° mese di vita;
  • richiamo dell’anti-meningococco B intorno al 13° mese di vita in somministrazione separata dagli altri vaccini;
  • Anti-meningococco C una dose tra il 13° e il 15° mese; in alternativa è possibile anche la somministrazione del vaccino quadrivalente A,C,Y,W135;
  • Anti-influenzale e anti-epatite A per i bambini a rischio.

Piano vaccinale: 5 – 6 anni

vacciniTra i 5 e i 6 anni il Ministero della Salute raccomanda i seguenti vaccini:

  • Richiamo contro difterite-tetano-pertosse e poliomielite;
  • MPRV (morbillo-parotite-rosolia e varicella) non è un richiamo ma è una vaccinazione che viene somministrata nuovamente per potenziare la risposta del sistema immunitario;
  • Anti-influenzale per i soggetti a rischio, anti-pneumococco e anti-epatite A per i bambini a rischio o per coloro che non li avessero effettuati precedentemente.

Piano vaccinale: 12 – 18 anni

Il piano vaccinale introduce il vaccino contro il Papillomavirus (Hpv) anche per i maschi.

vaccini

Inoltre qualora non sia stato effettuato introduce la vaccinazione del Meningococco quadrivalente (A,C,Y, W135) e il richiamo Antipoliomielite.

Pertanto i vaccini gratuiti raccomandati risultano essere:

  • Richiamo contro difterite-tetano-pertosse e poliomielite, tra il 12° e il 18° anno di età;
  • Anti-meningococco quadrivalente;
  • MPRV (morbillo-parotite-rosolia e varicella) nei soggetti che non sono stati vaccinati prima;
  • Anti-influenzale per i soggetti a rischio, anti-pneumococco e anti-epatite A per i soggetti a rischio o per coloro che non li avessero effettuati precedentemente.

Piano vaccinale: 19 – 64 anni

Tra i 19 e i 64 anni sono raccomandate le seguenti vaccinazioni:

vaccini

  • Richiamo contro difterite-tetano-pertosse, dosaggio da adulto ogni dieci anni.
  • MPRV per i soggetti che non stati vaccinati in precedenza o che non hanno avuto la malattia;
  • Anti-influenzale per i soggetti a rischio;
  • Anti-pneumococco e anti-epatite A per i soggetti a rischio e che in precedenza non hanno effettuato queste vaccinazioni;
  • Anti-herpes zoster per i soggetti a rischio a partire dai 50 anni di età;
  • Anti-meningococco quadrivalente (A,C,Y,W 135) una dose, consigliata nel caso di epidemie a rischio dell’età adulta.

Piano vaccinale: donne in età fertile

Vaccini

Il nuovo piano vaccinale introduce anche delle novità per le donne in età fertile:

  • MPRV il piano del Ministero della salute mette in evidenza che le donne in età fertile devono assolutamente risultare protette nei confronti di morbillo, rosolia, parotite e varicella date le complicazioni che le stesse potrebbero apportare nei confronti del nascituro. Se la donna è in gravidanza le vaccinazioni con vaccini vivi attenuati non sono indicate, ma esistono molti casi di donne vaccinate durante la gravidanza e il tasso di effetti avversi sul feto non è stato diverso da quello riscontrato nei neonati nati da madri non vaccinate.

In ultimo nel caso una donna non risulti immune alla varicella o alla rosolia o a entrambe è fondamentale che venga vaccinata prima delle dimissioni dal reparto maternità, nella fase dell’immediato post-partum.

  • Anti-influenzale è fondamentale che la donna sia coperta durante il secondo o terzo

Trimestre di gravidanza in quanto l’influenza aumenta la possibilità di ospedalizzazione.

  • Difterite-tetano-pertosse il piano vaccinale del ministero mette in evidenza che vaccinare

la madre nelle ultime settimane di gravidanza permette il trasferimento passivo degli anticorpi permette di immunizzare il nascituro fino a quando non verrà sottoposto alla vaccinazione attiva gratuita proposta dal piano vaccinale.

  • Anti-Hpv è opportuno vaccinare le donne di 25 anni di età utilizzando l’occasione del primo pap-test.

Piano vaccinale: 65 anni in su

Vaccini

Dai 65 anni in su il piano vaccinale introduce il vaccino contro l’herpes zoster che causa il famoso fuoco di Sant’Antonio.

Inoltre viene proposto in tutta Italia il vaccino contro lo pneumococco che aiuta a prevenire la polmonite e la meningite.

Nello specifico le vaccinazioni gratuite per le persone che hanno dai 65 anni in su sono le seguenti:

  • MPRV per i soggetti che non stati vaccinati o non risultano immuni alle malattie;
  • anti-herpes-zoster proposto a 65 anni di età;
  • anti-pneumococco nel seguente ordine, una dose di vaccino pneumococcico coniugato e a seguire una dose di vaccino polisaccarido. Invertendo la dose la protezione risulterebbe più debole.
  • anti-influenzale da effettuare nella stagione autunnale è in grado di preveniremorti dovuti a tele infezione e ospedalizzazioni;
  • anti – meningococco, anti-epatite A e B per i soggetti più a rischio.

Vaccini: obbligo per l’accesso a scuola

Il piano vaccinale del ministero della salute non si limita ad indicare gli aggiornamenti circa l’introduzione delle nuove vaccinazioni, ma mette in luce la volontà di valutare l’introduzione di norme che garantiscano la protezione degli individui con misure idonee come ad esempio l’obbligo di certificazione dell’avvenuta effettuazione delle vaccinazioni proposte dal calendario per l’ingresso nella scuola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here