[mashshare]
Rash Cutaneo da Farmaci cosa fare

Il rash cutaneo da farmaci è un’eruzione sulla pelle che in genere è determinata da una reazione allergica ad un farmaco in particolare.

In caso di rash cutaneo da farmaci cosa fare?

È proprio questo che cercheremo di delineare attraverso questa guida, che vuole essere un punto di riferimento nel momento in cui si manifestano alcuni sintomi tipici come arrossamento, orticaria, prurito, comparsa di vescicole e a volte anche desquamazione della pelle, con annessa irritazione cutanea.

Innanzitutto, in casi di questo genere, si deve cercare di capire quale sia il farmaco che causa l’eruzione.

Quindi si dovrebbe procedere, per raggiungere questo obiettivo, ad interrompere l’assunzione di ciascuno dei farmaci che di solito si prendono.

Si tratta di un’operazione che non va eseguita spontaneamente o attraverso metodi fai da te, ma sempre sotto consiglio da parte del medico di fiducia.

D’altronde il ricorso al medico è davvero necessario, perché in caso di rash cutaneo farmaci molto diversi possono essere implicati.

Sintomi del rash cutaneo

Molto differente è la sintomatologia che si può presentare in caso di rash cutaneo da farmaci.

Infatti i sintomi possono andare da un leggero arrossamento, che interessa magari soltanto un’area ridotta del corpo, fino alla loro estensione su una superficie cutanea piuttosto estesa.

Non è detto che il rash cutaneo da farmaci compaia soltanto dopo poco tempo l’assunzione del farmaco.

A volte alcuni sintomi possono comparire dopo ore o dopo giorni dall’assunzione.

Le eruzioni possono assumere colorazioni diverse, rossastre o bluastre.

Di solito il rash cutaneo da farmaci provoca prurito o orticaria ed è associato ad altri sintomi tipicamente allergici, come la lacrimazione degli occhi e il naso che cola.

In caso di reazioni particolarmente gravi si possono manifestare difficoltà respiratorie o si può avere un abbassamento della pressione arteriosa.

Cause del problema

Parlando di cause del rash cutaneo da farmaci, dobbiamo essenzialmente distinguere alcune reazioni allergiche da altre che invece non sono rapportabili a vere e proprie allergie.

Di solito la reazione allergica al farmaco si manifesta nella maggior parte dei casi.

Accade che il sistema immunitario entra in contatto con il farmaco e può attraversare un processo di sensibilizzazione.

In genere la reazione allergica si ha ai farmaci assunti per via orale o iniettati.

Il paziente può sensibilizzarsi al farmaco soltanto con una sola esposizione o, come accade altre volte, le esposizioni possono essere diverse per attivare un processo di sensibilizzazione.

In ogni caso, una volta che il soggetto diventa sensibilizzato, qualsiasi esposizione successiva allo stesso principio attivo può innescare una reazione allergica.

Ci sono reazioni anche non allergiche che causano rash cutaneo da farmaci.

Per esempio alcuni principi attivi come i corticosteroidi e il litio possono determinare un’eruzione cutanea molto simile all’acne.

Gli anticoagulanti potrebbero causare la formazione di ecchimosi, se avviene uno stravaso di sangue sotto la pelle.

Alcuni farmaci sono soggetti ad un processo di fotosensibilità, rendendo sensibile la pelle agli effetti della luce del sole.

Fra questi tipi di farmaci possiamo ricordare gli antipsicotici, i sulfamidici e le tetracicline.

In questi casi l’eruzione non compare all’assunzione del farmaco, ma quando ci si espone al sole.

Rimedi per il rash cutaneo

Per il rash cutaneo da farmaci rimedi da decidere in base al consiglio del medico.

Infatti è soltanto il medico di fiducia che può stabilire come curare rash cutaneo da farmaci.

Innanzitutto è prevista l’interruzione, sotto stretto consiglio medico, come abbiamo specificato precedentemente, del farmaco responsabile dell’eruzione sulla pelle.

Se si tratta di un’eruzione lieve, il medico può valutare l’opportunità di prescrivere antistaminici e creme anche a base di corticosteroidi per alleviare a volte la forte sensazione di prurito.

In presenza di una gravità di eruzione cutanea da farmaci cosa fare?

Anche in questo caso è fondamentale il giudizio del medico, che dopo una diagnosi precisa può disporre la somministrazione di farmaci per via endovenosa e può valutare se è il caso di procedere ad un ricovero in ospedale.

È il caso di sottolineare che nel caso di rash cutaneo da farmaci che si manifesta come reazione allergica grave si possono somministrare anche sostanze come l’adrenalina per iniezione, antistaminici e corticosteroidi.

È il caso per esempio di quelle eruzioni allergiche particolarmente pericolose, che si manifestano con sintomi gravi come il respiro sibilante o le difficoltà a livello respiratorio.

In genere però si tratta di casi rari, perché nella maggior parte delle situazioni il rash cutaneo da farmaci scompare quando viene interrotta l’assunzione del farmaco responsabile della reazione.

I rimedi naturali

Il consiglio del medico e la visita sono davvero indispensabili, per determinare il da farsi in caso di rash cutaneo da farmaci.

In ogni caso possiamo segnalare alcuni rimedi naturali che potrebbero essere particolarmente utili soprattutto contro l’irritazione cutanea.

Per esempio puoi provare, come primo rimedio di emergenza contro le eruzioni cutanee, con il posizionamento dei cubetti di ghiaccio.

Alterna per qualche minuto il ghiaccio e per altri minuti la mancanza della sua applicazione.

Alcuni utilizzano la buccia della banana applicata sulla pelle.

La banana infatti contiene molti antiossidanti, che agiscono contro i sintomi più irritanti che possono colpire la pelle.

In passato si utilizzava soprattutto l’applicazione della farina d’avena.

Per esempio, per sfruttare le sue proprietà contro il prurito, potresti utilizzare l’avena colloidale.

Devi semplicemente applicarla sulla cute, aggiungendo magari un olio vegetale, se la tua pelle è molto secca.

Un’altra soluzione che può essere utile consiste nell’applicazione del gel di aloe vera, che ha proprietà antinfiammatorie.

Il gel di aloe vera si può applicare sulla pelle in abbinamento alla curcuma e ad alcune gocce di olio essenziale di lavanda.

Possono essere anche importanti gli impacchi di camomilla, che si rivelano utili soprattutto quando il rash cutaneo da farmaci comporta anche il rigonfiamento di alcune parti della pelle.

Inoltre l’effetto emolliente della camomilla è molto importante anche per alleviare la sensazione di prurito.

Si tratta soltanto comunque di rimedi naturali che valgono in presenza di reazioni molto lievi, infatti l’applicazione di questi ingredienti naturali non esclude il ricorso alla visita medica ed eventualmente il ricorso alle cure di pronto soccorso, se i sintomi sono particolarmente gravi e hai bisogno di un trattamento di emergenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here