[mashshare]
ACNE ORMONALE RIMEDI

L’acne ormonale può essere un problema che interessa in particolare gli adolescenti e le donne.

Esiste infatti anche l’acne ormonale tardiva femminile o l’acne ormonale femminile in generale, che crea delle manifestazioni antiestetiche sulla pelle.

Spesso la comparsa dei brufoli infatti interessa proprio il volto, una delle zone maggiormente visibili del corpo.

Proprio per questo molti sono interessati a trovare degli adatti rimedi per riuscire a sconfiggere questo fastidioso problema.

Ma quali sono per l’acne ormonale i rimedi più adeguati che è possibile trovare?

Abbiamo preparato una specifica guida che riguarda proprio questa questione, ma non vogliamo parlarti soltanto delle soluzioni.

Infatti vogliamo fare chiarezza su come l’acne ormonale si presenti, su quali sono le cause fondamentali che la determinano.

Andiamo subito ad affrontare il problema.

Sintomi dell’acne

Acne ormonale: come riconoscerla?

Ecco quali sono i sintomi principali di questo tipo di disturbo della pelle.

Di solito compaiono i tipici brufoli, che possono essere caratterizzati anche da un arrossamento della cute.

Inoltre i brufoli possono essere in relazione anche con rash cutanei di diverso tipo, come la presenza di macchie o di puntini rossi sulla pelle.

Una volta che si seccano, i brufoli possono dar luogo alla formazione di crosticine, che appaiono anch’esse fortemente antiestetiche e spesso persistono per alcuni giorni, prima di distaccarsi.

Se non stai particolarmente attento, l’acne ormonale può essere anche la causa di alcuni segni che rimangono espressamente visibili sulla pelle, anche sul volto e sul torace.

Cause del problema

Per quanto riguarda le cause dell’acne ormonale, dobbiamo considerare in maniera particolare come agiscono gli ormoni sulla pelle.

Durante la pubertà i corpi producono molti ormoni maschili, detti androgeni.

Essi stimolano la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee.

Proprio la produzione eccessiva di sebo, conosciuta con il nome di seborrea, è una delle cause che possono provocare la comparsa dell’acne.

Di solito l’acne ormonale tende a migliorare dopo la pubertà.

Tuttavia alcuni adulti, soprattutto fino a circa 25 anni, continuano a soffrire di questo problema.

Mentre negli uomini gli ormoni si stabilizzano con il passare del tempo, nelle donne sono soggetti a delle fluttuazioni, che possono essere determinate dal ciclo mestruale, dalla gravidanza o dalla menopausa.

Per esempio durante il ciclo mestruale si hanno un aumento e una diminuzione degli ormoni e la pelle ne risulta influenzata.

Anche durante la gravidanza ci possono essere degli sbalzi ormonali con concentrazioni maggiori di androgeni.

Quindi è possibile che durante la gravidanza si sviluppi l’acne ormonale, specialmente se c’è una predisposizione.

I problemi della menopausa sono rappresentati soprattutto dalla secchezza della pelle, dall’aumento del rischio di irritazione e da una certa impurità, tutti elementi che possono dare luogo alla comparsa di brufoli.

Tra l’altro con il passare del tempo le cellule della pelle perdono la loro capacità di tenere a lungo l’idratazione.

Si ha una pelle più sottile e meno elastica e quindi più sensibile.

Rimedi contro l’acne

Rivolgiti ad un dermatologo per sapere come curare l’acne e anche per ricevere dei consigli su come curare acne ormonale senza pillola.

In molti ritengono che sia utile la pillola per l’acne ormonale, ma a questo riguardo non ci possono essere esitazioni ed è sempre meglio il parere di un medico.

Proprio per questo motivo questa correlazione non può essere soggetta al fai da te, ma deve sempre ricevere un trattamento sulla base di uno stretto controllo medico.

Inoltre il medico ti potrà suggerire eventualmente di prendere degli integratori per l’acne ormonale che ti potrebbero risultare utili.

È molto importante rivolgersi ad un dermatologo, per evitare le possibili complicazioni che potrebbero insorgere con l’acne ormonale, soprattutto per quanto riguarda la comparsa di eventuali cicatrici.

Se si tratta di un disturbo lieve o moderato, il dermatologo ti può consigliare alcune creme o gel a base di retinoidi.

Con l’applicazione topica di questi prodotti puoi rimuovere il sebo e i residui di sporco che rimangono intrappolati nei pori, puoi prevenire le impurità e quindi evitare che compaiano altri brufoli.

Il medico ti potrebbe anche invitare ad utilizzare gel o detergenti a base di perossido di benzoile.

Se in associazione all’acne riscontra delle infezioni, ti potrebbe prescrivere degli antibiotici.

Per quanto riguarda la pillola, abbiamo già detto che è necessario il parere di un medico, perché l’assunzione di questo farmaco può comportare degli effetti collaterali, tra cui vertigini, mal di testa, problemi gastrici, fiato corto e aumento di peso.

Considera anche la possibilità di ricorrere al laser o alla fototerapia.

In entrambi i casi, attraverso l’applicazione di medicinali e poi con il laser o con altri dispositivi, si procede ad aspirare i residui di sporco e di sebo.

Integratore per l’acne

Quando a causare l’acne sono gli ormoni sicuramente può risultare molto efficace assumere un integratore specifico per brufoli.

NONACNE è un integratore specifico la cui composizione risulta molto innovativa e capace di eliminare il problema dei brufoli alla radice.

NONACNE INTEGRATORE PER BRUFOLI E ACNE

Tutte le informazioni dettagliate si possono trovare sul sito ufficiale che consigliamo di visitare. Attualmente è attiva una promozione molto interessante.

ORDINA SUBITO NONACNE

Rimedi naturali

Per l’acne ormonale rimedi naturali utili?

Per esempio potresti ricorrere all’applicazione di oli essenziali, che hanno proprietà antibatteriche e antisettiche.

Essi riescono ad eliminare quei microrganismi patogeni che, infettando la pelle, possono determinare la comparsa di brufoli.

Inoltre questi oli essenziali sono molto importanti anche per prevenire la formazione di impurità.

Puoi provare l’olio essenziale di menta piperita, la calendula, la lavanda e l’olio essenziale di timo.

Ricordati però che è molto importante sempre fare un test cutaneo prima di usare un olio essenziale.

Provali su una zona poco estesa di pelle, per verificare di non avere reazioni avverse.

Possono essere utili anche gli oli essenziali, con i quali fare i suffumigi.

Aggiungi due gocce di olio essenziale nell’acqua calda dentro una bacinella.

Copri la testa con un asciugamano e avvicina il viso, tenendolo a qualche centimetro di distanza.

Aspetta per qualche minuto, restando sempre nella stessa posizione.

Il vapore agisce beneficamente aprendo i pori e prevenendo le impurità.

Prova a fare una crema idratante non comedogenica, mettendo insieme vari ingredienti naturali.

Per esempio ti consigliamo una maschera per pelli grasse che puoi preparare mettendo insieme l’albume di un uovo, un cucchiaio di miele, un cucchiaino di succo di limone e mezzo cucchiaino di un olio essenziale a scelta.

Tieni applicata la maschera sulla pelle per circa 15 minuti, prima di risciacquare.

Questa maschera naturale aiuta a purificare e a rassodare la pelle.

Consigli da seguire

Per liberarti dall’acne ormonale cerca di mantenere accuratamente l’igiene del viso, lavandoti almeno due volte al giorno, sia la mattina che la sera.

Dovresti lavarti soprattutto dopo aver praticato attività, come lo sport, che causano una sudorazione intensa.

Scegli un cosiddetto detergente non comedogenico, in modo da non promuovere la formazione di impurità.

Allo stesso tempo assicurati che questi prodotti scelti per la detersione non occludano i pori.

Quando ti lavi non usare spugne, perché potrebbero irritare la pelle.

Applica detergenti con i polpastrelli, facendo dei movimenti delicati con le dita.

Non strofinare il viso, ma asciugati tamponando delicatamente con un asciugamano di cotone pulito.

Mantieni lontane le situazioni particolarmente stressanti, perché anche queste possono incidere negativamente sulla pelle.

Fai esercizio fisico con regolarità e segui una dieta ricca di fitoestrogeni, degli ormoni naturali che sono presenti soprattutto nella soia e nei legumi.

Rivedi in generale il tuo stile di vita.

Per esempio potresti bere più acqua, per mantenere l’idratazione dell’organismo e della pelle dall’interno.

Per raggiungere questo obiettivo dovresti bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno.

Bada bene al riposo notturno, dormendo circa 7-8 ore a notte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here