Mangiarsi le unghie conseguenze

Mangiarsi le unghie diventa una cattiva abitudine che si compie in maniera inconscia. La maggior parte delle volte infatti, si portano le mani alla bocca senza che ce ne rendiamo conto.

Chi soffre di questo disturbo si chiede se è possibile smettere di mangiarsi le unghie e molti dopo averci provato e non aver risolto continuano a farlo.

In questo articolo ti elencheremo tutte le tappe utili per debellare questa cattiva abitudine e smettere di mangiarsi le unghie.

Mangiarsi le unghie o onicofagia

Il fenomeno del mangiarsi le unghie viene denominato onicofagia.

L’onicofagia colpisce soprattutto sia il sesso maschile  sia il sesso femminile nell’età compresa tra i 10 e i 18 anni e se non risolto può protrarsi per tutta la vita.

La causa dell’onicofagia, è legata spesso a stress, nervosismo ed ansia, pertanto per smettere di mangiarsi le unghie sarebbe utile risolvere e indagare sui quali sono i motivi o le cause che scatenano questi stati d’animo.

Quando le mani diventano motivo di imbarazzo

Mangiarsi le unghie significa avere delle mani brutte dal punto di vista estetico: unghie molto corte, infiammate, e che si caratterizzano per la presenza di pellicine spesso doloranti.

A volte le persone che soffrono di onicofagia hanno imbarazzo a mostrare le dita delle loro mani e provano disagio nel rapporto con gli altri.

Mangiarsi le dita è una vera e propria via di fuga e chi lo fa spesso non se ne rende conto e ha bisogno che qualcuno glielo faccia notare.

Molti pensano che smettere di mangiarsi le unghie sia impossibile, e pertanto evitano di provarci.

Non è assolutamente così! Smettere di mangiarsi le unghie, anche se difficile, è possibile!

Vediamo come fare.

come smettere di mangiarsi le unghie

Mangiarsi le unghie cause

Se vuoi smettere di mangiarti le unghie, la prima cosa che devi fare è capire perché le mangi.

Ti indichiamo alcune cause possibili.

Noia

Non ce ne rendiamo conto, ma la noia molte volte è un’acerrima nemica.

Non avere nulla da fare, essere inattivi, diventa una delle cause per le quali si mangiano le unghie.

Timidezza

La timidezza spesso comporta insicurezza, poca naturalezza e disinvoltura nel rapporto con gli altri. In alcuni casi la timidezza diventa un vero e proprio freno che impedisce alle emozioni di rivelarsi naturalmente. Ciò comporta dolore e bassa autostima provocando l’onicofagia.

Stress

Le persone molto stressate o che sopportano turni incalzanti a lavoro, che fanno orari sregolati, spesso si mangiano le unghie. In questo caso mangiarsi le unghie diventa un modo per scaricare tensione e nervosismo.

Cause psicosomatiche

Alcune persone si mangiano le unghie per provocarsi delle lesioni sulle dita. Mangiarsi le unghie diventa un modo per farsi notare. Alla base di questo comportamento quasi sempre ci sono situazioni personali importanti.

Queste che ti abbiamo indicato sono alcuni dei motivi che possono causare l’onicofagia.

Adesso spetta a te, capire qual è o quali sono le cause che ti portano a mangiare le unghie. È il primo passo, forse un po’ noioso, ma capire quali sono le cause è estremamente importante per poi affrontare il passo successivo di cui ti parleremo a breve.

smettere di mangiarsi le unghie

Come smettere di mangiarsi le unghie

Dopo aver fatto le dovute importanti premesse ti indichiamo quali possono essere i trucchi che puoi adottare per smettere di mangiarsi le unghie.

Te ne indichiamo più di uno, di modo tale che tu possa scegliere il metodo che più ti piace o quello che pensi di poter seguire con più facilità.

Iniziamo dunque.

Prenditi cura delle tue unghie

Vuoi smettere di mangiare le unghie? Guardale e impara e prendertene cura.

Concediti dunque una manicure dall’estetista oppure fallo da te. Nel caso in cui dovessi optare per il fai da te prendi una bacinella, riempila di acqua tiepida, metti tre gocce di olio essenziale di lavanda o un cucchiaino di olio extra vergine di oliva fai ammorbidire le pellicine delle unghie e rimuovile. Ogni sera prima di andare a letto massaggia le dita con il gel di aloe vera, che oltre ad essere rinfrescante contribuirà a lenire l’arrossamento e il gonfiore delle unghie.

Ci vorranno tre settimane affinchè le unghie crescano di mezzo centimetro. In questa fase è necessario mantenere la motivazione pertanto annota i tuoi progressi o fai delle foto con il tuo cellulare. Insomma rendi visibile ai tuoi occhi i progressi delle tue unghie.

Non ti arrendere

Potrebbe succedere che nonostante la manicure, e il prenderti cura delle tue unghie non riesci comunque a non mangiarle. Non preoccuparti può succedere, non abbiamo detto che sia facile, sicuramente non impossibile. Opta dunque per delle altre soluzioni. Ti proponiamo alcune soluzione scegli quella o quelle che ti piacciono di più.

Metti i cerotti sulle dita

Hai capito bene! Metti un cerotto su ogni dito! Il cerotto ti ricorderà tutte le volte che starai per mordicchiare le unghie che non devi farlo.

Il cerotto, dunque, funzionerà da allarme e ti ricorderà di non farlo.

Cambia i cerotti tutti i giorni e non demordere.

Come non mangiarsi le unghie con lo smalto amaro

Se l’idea dei cerotti non ti piace, in quanto proveresti fastidio a mostrare le tue unghia incerottate.

Metti lo smalto amaro sulle unghie di modo tale che risultino amare e sgradevoli tutte le volte che proverai a mangiucchiarle.

Lo smalto amaro contiene il bitrex che conferisce un gusto disgustoso alle unghie. Nel caso optassi per questa soluzione porta sempre lo smalto con te e inoltre se ti dovessi abituare al gusto cambia smalto.

Un buon prodotto è Mavala STOP. interrompe la voglia di rosicchiarsi le unghie grazie al suo sapore amaro non dannoso per la salute.

Clicca qui per acqustare Mavala STOP e riceverlo direttamente a casa tua

Metti lo smalto nero

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di mettere lo smalto nero sulle unghie. In questo caso lo smalto funzionerà come promemoria e tutte le volte che morderai le unghie vedendolo ti ricorderai che stai facendo la cosa sbagliata.

Segui un’alimentazione corretta

Assumere calcio e magnesio favorisce la crescita delle unghie che allo stesso tempo si rinforzano.

Gli alimenti che aiutano la crescita delle unghie sono uova, tonno, uova, mele, uva, aglio, uova, asparagi e cipolle. Scegliendo un’alimentazione ricca di questi alimenti oltre a giovarne la salute in generale incontreranno beneficio le tue unghia.

Mangiarsi le unghia conseguenze

Le unghia mangiate, oltre ad essere esteticamente poco gradevoli, possono comportare delle conseguenze che non vanno assolutamente trascurate.

Infatti l’onicofagia può danneggiare la pelle che si trova ai lati e alla base delle unghie. Tutto ciò può comportare lo sviluppo di batteri e virus che possono a loro volta causare infezioni. In alcuni casi, quando l’onicofagia è importante, può comportare la deformazione delle unghie e delle dita delle mani. In ultimo l’ingestione delle pellicine o delle unghie può comportare anche problemi di natura gastrica. Pertanto smettere è importante per diversi motivi.

Ultimi consigli utili per smettere di mangiarsi le unghie

Smettere di mangiarsi le unghie oltre a rendere le tue mani esteticamente gradevoli ti eviterà d sviluppare infezioni alle dita delle mani. È fondamentale, per eliminare lo stimolo che attiva l’impulso dell’onicofagia controllare i propri stimoli. A questo proposito possono risultare molto utili i trucchi o metodi che ti abbiamo indicato in questo articolo.

Nel nostro blog puoi trovare altri articoli interessanti. Di seguito te ne proponiamo alcuni:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here