brufoli vaginali

È molto difficile che una donna parli dei brufoli vaginali in quanto l’argomento comporta imbarazzo e disagio oltre che dolore.

In realtà i brufoli vaginali sono più frequenti di quello che si possa pensare pertanto è importante innanzitutto riconoscere le cause per poi applicare i rimedi che possono risolvere totalmente il problema.

In questo articoli ti spiegheremo, cosa sono i brufoli vaginali,, quali sono i sintomi,  quali sono le cause che comportano la loro formazione, come curarli e come prevenirli.

Brufoli vaginali di cosa si tratta

I brufoli vaginali sono dei foruncoli che generalmente sono posizionati sulla grandi labbra nella zona più esterna e che spesso comportano dolore e bruciore. Nella maggior parte dei casi si avverte la presenza di un unico brufolo sulle grandi labbra che risulta piuttosto fastidioso e doloroso.

I brufoli vaginali non devono destare allarmismo, ma è sicuramente importante capire quali posso essere state le cause che hanno comportato la loro comparsa e qualora il brufolo o i brufoli non dovessero scomparire nel giro di qualche giorno contattare il proprio ginecologo.

Prima di indicarti le cause che comportano la formazione e lo sviluppo dei brufoli vaginali ti indichiamo quali sono i sintomi che generalmente comportano i brufoli posizionati nelle zone intime.

Quali sono i sintomi che comportano i brufoli vaginali

I brufoli nelle zone vaginali sono molto fastidiosi, alcune volte addirittura dolorosi. Non è un caso!

Infatti i brufoli vaginali si presentano come delle vere e proprie lesioni cutanee che nella maggior parte dei casi guariscono spontaneamente.

Alcune volte queste lesioni possono infiammarsi, comportare prurito o produrre pus comportando dolore e pertanto arrecando fastidio.

Nello specifico i brufoli vaginali possono comparire nelle seguenti zone:

  • sul pube
  • nell’ano
  • all’interno della vagina
  • sulle piccole e grandi labbra

Le cause che comportano la comparsa dei brufoli vaginali

La comparsa di uno o più brufoli vaginali non è un caso. Del resto oltre ad essere una zona piuttosto “strana” dove il brufolo decide di posizionarsi risulta piuttosto fastidiosa e dolorosa. Infatti a comportare la comparsa e lo sviluppo dei brufoli vaginali possono essere fattori ben precisi che non bisogna assolutamente sottovalutare.

Scorretta depilazione o depilazione aggressiva

Una depilazione aggressiva o scorretta nella zona inguinale o vaginale può comportare lo sviluppo di brufoli nella zona intima o addiritura favorire lo sviluppo di un pelo incarnito che infiammandosi può a sua volta comportare la formazione di un brufolo doloroso sulle grandi labbra.

Pertanto cogliamo l’occasione per ricordarti che la depilazione intima deve avvenire applicando prodotti di qualità e adottando tecniche di depilazione corretta. Nell’articolo Ceretta brasiliana: Indolore e Duratura puoi trovare informazioni utili e dettagliate per effettuare una depilazione intima che non comporti nessun tipo di problema.

Detergenti intimi aggressivi

La detersione intima effettuata con detergenti intimi aggressivi che non rispettano la naturale traspirazione e il PH della pelle possono comportare la comparsa di irritazioni varie tra cui anche la comparsa dei brufoli nella zona vaginale. È importante scegliere un detergente di qualità la cui composizione sia possibilmente naturale e pertanto adatta a qualsiasi tipo di pelle.

Malattie sessualmente trasmissibili

Ti abbiamo parlato delle malattie sessualmente trasmissibili in questo articolo:Malattie sessualmente trasmissibili

Alcune di queste malattie comportano sintomi come prurito, bruciore arrossamento, comparsa di puntini o brufoli posizionati sull’inguine o sulla vagina. Se sospetti di aver contratto una malattia legata all’attività sessuale fissa un appuntamento il prima possibile con il tuo ginecologo di modo tale che ti possa aiutare a risolvere il problema il prima possibile.

Infezioni vaginali

Un’altra causa che comporta la formazione dei brufoli vaginali possono essere alcune infezioni vaginali come la candida o la vaginite. Pertanto in questo specifico caso il brufolo vaginale sarebbe la conseguenza dell’infezione che va assolutamente curata. Se hai la candida puoi trovare tutte le informazioni che ti servono in questo articolo:Candida: come riconoscerla e curarla facilmente

In ogni caso non trascurare il problema e chiedi un consiglio al tuo ginecologo.

Eccessiva sudorazione

Alcune volte il fattore o la causa che ha comportato la comparsa dei brufoli vaginali è semplicemente dovuta all’eccessiva sudorazione. Infatti non c’è da sbalordirsi o da stupirsi, visto che anche le zone intime sudano comportando in questo specifico caso l’eruzione di brufoli nelle zone intime.

Acne

Alcune donne hanno a che fare con un’acne cronica e persistente. In questi casi, a volte l’acne coinvolge anche le zone intime favorendo la comparsa e lo sviluppo dei brufoli vaginali.

Brufoli vaginali come si curano

Sicuramente quando si ha a che fare con i brufoli vaginali è importante applicare un rimedio che risolva definitivamente la questione il prima possibile.

Noi ti consigliamo un rimedio naturale che funziona molto bene. Si tratta di Brex.

Brex è la soluzione ottimale per chi vuole eliminare i brufoli totalmente e definitivamente. Questa crema è in grado di curare brufoli vaginali posizionati nell’ano nella vagina e su piccole e grandi labbra.

Brex

Clicca qui e scopri tutte le caratteristiche di BREX!

I vantaggi che derivano dall’utilizzo di brex non solo legati alla cura dei brufoli, ma sono anche di tipo pratico. Infatti brex oltre a curare definitivamente i brufoli,  può essere acquistata on line in tutta discrezione, è possibile pagare in contanti, i tempi di consegna sono veloci, e il pacco non indica il contenuto garantendo massima privacy.

Insomma i vantaggi sono veramente tanti!

Come prevenire i brufoli vaginali

Naturalmente curare i brufoli non è sufficiente, occorre prevenirli per evitare di avere a che fare nuovamente con questo increscioso fastidio.

Prevenire i brufoli vaginali è possibile. Basta effettuare un’igiene intima quotidiana e corretta utilizzando un detergente intimo che non sia assolutamente aggressivo per la pelle rispettando il PH naturale delle tue zone intime. Scegli pertanto prodotti di qualità, non aggressivi e i cui componenti siano naturali.

Brufoli nelle zone intime: quando è il caso di andare dal proprio medico

I brufoli vaginali, come ti abbiamo detto prima, tendono nella maggior parte dei casi a guarire spontaneamente.

Quando procurano dolore e fastidio l’applicazione di una crema specifica aiuta a risolvere il problema.

In alcuni casi, i brufoli vaginali sono strettamente correlati alla causa che li ha provocati. Pertanto se sospetti di aver contratto una malattia sessualmente trasmissibile o un’infezione vaginale è fondamentale fissare un appuntamento con il proprio ginecologo il prima possibile di modo tale da risolvere definitivamente quanto prima il problema alla radice.

Non finisce qui! Se hai a che fare con i brufoli, scegli l’articola che ti interessa maggiormente:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here