brufoli inguine: come eliminare i brufoli all'inguine

Brufoli inguine? Se ne parla molto poco!

Ma quando si ha a che fare con i brufoli all’inguine è molto difficile resistere al prurito o al fastidio che si prova.

L’inguine infatti è una zona molto delicata che tende ad arrossarsi facilmente il cui prurito e dolore spesso è insopportabile.

È possibile curare e prevenire i brufoli all’inguine ricorrendo ad alcuni rimedi e modificando o cambiando alcune abitudini sbagliate.

Proprio per questo motivo abbiamo pensato di scrivere un articolo in cui ti spieghiamo in maniera dettagliata quali sono le cause, i rimedi e gli accorgimenti utili in materia di “brufoli inguine”.

Brufoli inguine: diverse tipologie

Prima di indicarti le possibili cause che comportano la comparsa e lo sviluppo dei brufoli all’inguine è opportuno mettere in evidenza che i brufoli all’inguine possono essere molto diversi e pertanto rientrare in diverse tipologie, anche se la causa spesso gli accomuna.

Molto dipende dal tipo di pelle e da quanto la zona sia più o meno sensibile.

Pertanto i brufoli inguine possono essere:

  • Brufoli giganti inguine
  • Brufoli sottopelle inguine
  • Brufoli neri inguine
  • Brufoli rossi inguine
  • Brufoli inguine con pus
  • Grosso brufolo all’inguine
  • Brufolo enorme sottopelle inguine

Anche se molto diversi tra di loro molto spesso le cause che comportano la comparsa dei brufoli all’inguine sono quasi sempre le stesse.

Proprio per questo motivo, non ti deve assolutamente spaventare la grandezza, la forma o il colore. Ti spieghiamo meglio e subito!

Brufoli inguine cause

Le cause che comportano la comparsa di puntini o brufoli all’inguine possono essere diverse.

Rasatura scorretta

Nella maggior parte dei casi i brufoli all’inguine sono causati da una rasatura o depilazione scorretta.

A comportare lo sviluppo dei brufoli all’inguine o di un unico brufolo nella zona inguinale con conseguente prurito può essere sia una depilazione effettuata con la ceretta sia una rasatura dell’inguine effettuata utilizzando il rasoio.

Ed ecco che potresti avere a che fare con brufoli all’inguine dopo la ceretta inguine o brufoli all’inguine dopo aver utilizzato il rasoio.

Quando la causa è la rasatura e la depilazione quasi sicuramente avrai a che fare con “brufoli inguine pieni di pus” o “brufoli neri inguine“. Si tratta di peli incarniti che comportano la comparsa di uno o più brufoli che nella maggior parte dei casi oltre ad essere infiammati comportano dolore.

Inoltre, a volte anche se si effettua una rasatura o una depilazione corretta, la pelle nella zona dell’inguine è molto sensibile e pertanto tende ad irritarsi molto facilmente con la conseguente comparsa di brufoletti che spesso comportano prurito e fastidio.

In ogni caso ricordati che la ceretta più consigliata per la depilazione delle zone intime è la ceretta brasiliana di cui ti abbiamo parlato in maniera approfondita qui.

Indumenti troppo stretti

Altre volte a causare la comparsa e lo sviluppo dei brufoli all’inguine sono i pantaloni troppo stretti che alterano il Ph della pelle con la conseguente comparsa dei brufoli all’inguine e bruciore vaginale in alcuni casi.

Indumenti intimi in materiale sintetico

Slip in materiale sintetico sono sicuramente esteticamente imparagonabili agli slip di cotone.

Purtroppo molte volte diventano la causa principale delle irritazioni sulla pelle. Pertanto se noti brufoli all’inguine e indossi spesso indumenti intimi in materiale sintetico dovresti evitarli, o non indossarli tutti i giorni, ma indossarli con parsimonia.

Soprattutto nel periodo estivo quando si suda maggiormente e la pelle è più facile che si irriti.

Grosso brufolo all’inguine cosa fare

Molte donne spesso hanno a che fare con un grosso brufolo all’inguine che comporta non poco fastidio. Si tratta pertanto di un unico brufolo quasi sempre arrossato e a volte contenete del pus.

In altri casi si può avere a che fare anche con un “brufolo enorme sottopelle inguine” e pertanto percepire, toccando la zona una piccola pallina che comporta comunque fastidio, a volte dolore.

La zona dell’inguine oltre ad essere molto delicata e facile alle infezioni. Non sono poche le persone che si ritrovano ad avere un brufolo all’inguine che non passa.

Per questo motivo è necessario non ricorrere al fai da te favorendo l’infiammazione del brufolo e il conseguente arrossamento ma adottare accorgimenti ben precisi e prodotti corretti.

Ti spieghiamo subito!

Brufoli inguine rimedi: quali utilizzare?

Come eliminare i brufoli all’inguine? Ci siamo! Ti indichiamo i rimedi che funzionano sul serio e rapidamente!

Quando si ha a che fare con i brufoli all’inguine a prescindere dalla causa che ha comportato la loro comparsa e il loro sviluppo è fondamentale ricorrere subito a rimedi efficaci e accorgimenti utili.

Detergi correttamente e con accuratezza l’inguine

La prima cosa che devi fare quando noti dei brufoli all’inguine consiste nel detergere delicatamente e accuratamente questa zona.

L’ideale è ricorrere al bicarbonato di sodio.

Basta riempire il bidet di acqua tiepida e aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Effettua dei risciacqui lavando i tuoi genitali come fai di solito e prestando particolare attenzione  all’inguine. Il bicarbonato di sodio è un portentoso antibatterico naturale che ti permetterà di debellare eventuali batteri e lenire l’arrossamento e il dolore.

Prova la bava di lumaca

La bava di lumaca per risolvere i brufoli all’inguine può essere una soluzione.

E’ un rimedio portentoso che oltre ad eliminare i brufoli o gli arrossamenti in poco tempo è indicato per pelli sensibili o parti delicate del corpo.

Senza dare meno importanza alla sua versatilità! La bava di lumaca può essere applicata su tutto il corpo.

Tea Tree e Lavanda

L’applicazione di questi due rimedi (tea tree e lavanda) può sicuramente risolvere l’infiammo combattere eventuale germi e batteri e portare la pelle irritata al suo naturale equilibrio risolvendo il problema.

Ti ricordiamo che gli oli essenziali non vanno mai applicati puri sulla pelle ma sempre diluiti con acqua o un olio vettore.

Gel di Aloe Vera

In ultimo ti consigliamo il gel di aloe vera.

Delicato, fresco e cicatrizzante spesso si rivela risolutore di problemi legati alla pelle tra cui i brufoli. Basta applicare il gel di aloe vera direttamente sui brufoli per due o tre volte al giorno.

L’efficacia del risultato, quando si utilizza il gel di aloe vera, spesso dipende molto dal prodotto che si compra.

Prediligi la qualità e scegli un gel di aloe vera che contenga almeno il 90% di puro gel di aloe e otterrai i risultati sperati.

 

 brufoli sul visononsolodonne.netLEGGI LA NOSTRA GUIDA COMPLETA SU COME ELIMINARE I BRUFOLI VELOCEMENTE!

 L'ELENCO COMPLETO DEI RIMEDI CHE ELIMINANO I BRUFOLI IN UNA NOTTE!

INIZIA SUBITO!

Come prevenire i brufoli inguine

Abbiamo risposto alla tua domanda su “Come togliere i brufoli all’inguine” ma a volte non è sufficiente!

Quando escono i brufoli all’inguine e molto probabile che si ripresentino nel giro di poco tempo per questo è fondamentale imparare a prevenirli per eliminarli definitivamente.

Prevenire i brufoli all’inguine è possibile. Innanzitutto dopo aver effettuato la depilazione o la rasatura idrata la tua pelle una volta al giorno per circa 3-4 giorni.

Inoltre evita di utilizzare spesso pantaloni molto attillati o indumenti intimi sintetici. Al contrario prediligi slip in cotone e pantaloni che non siano eccessivamente fascianti.

Un altro accorgimento molto utile per prevenire i brufoli all’inguine consiste nel valutare se il metodo di depilazione che stai utilizzando per depilare questa zona del corpo sia quello giusto per te.

Ad esempio la depilazione effettuata con il rasoio a volte comporta la comparsa di fastidiosissimi brufoletti all’inguine che comportano prurito e a volte dolore.

Pertanto sarebbe opportuno valutare e provare un altro tipo di depilazione o comunque effettuare la depilazione con il rasoio in maniera corretta facendo molta attenzione che il rasoio sia ben pulito.

Infatti alcune volte i brufoletti all’inguine compaiono perchè vengono utilizzati strumenti non puliti.

Nel caso del rasoio puoi disinfettarlo tutte le volte dopo averlo utilizzato applicando un prodotto specifico o semplicemente immergendolo in un bicchiere con acqua e bicarbonato di sodio per circa 10 minuti e asciugandolo molto bene con un asciugamano pulito.

Brufoli inguine: a volte è necessario andare dal medico

Se nonostante gli accorgimenti e i rimedi indicati, i brufoli all’inguine non migliorano o guariscono del tutto, ma al contrario la situazione tende a peggiorare, i brufoli risultano molto rossi o pieni di pus e comportano molto prurito devi fissare subito un appuntamento con dermatologo.

Potrebbe trattarsi di un’infezione che merita una diagnosi accurata e una cura mirata e specifica che ti permetterà di risolvere il problema totalmente e definitivamente.

Ancora sui brufoli:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here