neo rosso sporgente

 

La comparsa di un neo rosso sulla pelle desta sempre preoccupazione. Il neo rosso, generalmente appena compare è di piccole dimensioni e appare di un colore rosso scarlatto. Ed ecco che subito ci si chiede di che cosa si tratta e a cosa è dovuta la sua comparsa. In questo articolo ti forniremo informazioni dettagliate sul neo rosso spiegandoti che cos’è quali sono le cause, quando preoccuparsi, quali sono i rimedi che aiutano a prevenire la comparsa di altri nei rossi e come eliminarli.

Neo rosso di cosa si tratta

Il neo rosso, o angioma rubino o macchia di Campell De Morgan è una piccola macchia di colore rosso scarlatto che generalmente compare su seno, schiena, torace, collo. Generalmente non provoca dolore, ma risulta antiestetico e tende ad aumentare le sue dimensioni. Nello specifico il neo rosso all’inizio compare molto piccolo e piatto, ma con il tempo tende ad ingrandirsi e ispessirsi (neo rosso sporgente) suscitando non poco allarmismo e preoccupazione.

Neo rosso quando è il caso di preoccuparsi

In generale il neo rosso o angioma rubino non deve destare alcuna preoccupazione e non ha nessun motivo per essere considerato pericoloso o la spia di gravi problemi di salute. Tuttavia è necessario valutare sempre alcuni sintomi che nel caso in cui si dovessero presentare richiedono l’attenzione di un medico specialista.

Tra i sintomi ci sono:

  • Il neo o i nei cambiano dimensione e forma;
  • Neo gonfio e rosso;
  • Neo con alone rosso;
  • Comparsa di molti nei rossi all’improvviso;
  • Se il neo o i nei rossi tendono a diventare scuri;
  • Se comporta dolore;
  • Se sanguina.

Qualora dovessi avvertire uno o più di uno, di questi sintomi, è necessario rivolgersi ad un medico specialista in quanto si potrebbe trattare di un problema di salute che merita un’attenta diagnosi e la prescrizione di una cura corretta ed efficace.

Neo rosso quali sono le cause

Naturalmente anche nel caso del neo rosso sicuramente ci sono dei fattori che favoriscono la sua comparsa e che non bisogna assolutamente sottovalutare.

Predisposizione genetica

Può capitare che all’improvviso ti accorgi di avere una strana e piccolissima macchiolina rossa e capisci di avere a che fare con un neo rosso. Spesso si ha a che fare con un neo rosso sul seno, sul torace o sulla schiena. Ti chiedi il perché, ma parlandone in famiglia scopri che uno o più componenti del tuo nucleo familiare conoscono e hanno i nei rossi. Infatti a volte la causa che comporta la comparsa del neo rosso è semplicemente dovuta a una predisposizione genetica, a unn’ereditarietà.

Squilibri ormonali

La maggior parte delle volte i nei rossi compaiono intorno ai 40 anni e sono dovuti a squilibri o sbalzi ormonali che comportano la loro comparsa improvvisa.

Alimentazione scorretta

Una dieta poco equilibrata o poco sana può favorire l’accumulo di tossine nel fegato con la conseguente comparsa dei nei rossi. Pertanto è fondamentale adottare uno stile di vita sano e impostare un’alimentazione corretta.

Problemi epatici

Alcune volte la comparsa di un neo rosso o di più nei rossi è dovuta a problemi epatici legati al fegato che necessitano di un attento controllo da parte di un medico specialista.

Esposizione scorretta al sole

La scorretta esposizione al sole, la mancata applicazione di una protezione solare può comportare la comparsa di macchie sulla pelle tra cui nei e nei rossi. Le pelli maggiormente soggette alla comparsa dei neri rossi sono le pelli chiare, anche se questo fenomeno a volte si presenta anche sulle pelli olivastre. Ricordati dunque che l’applicazione della crema solare è fondamentale per proteggere la pelle da problemi o complicazioni.

Neo rosso o nei rossi come prevenirli

È possibile prevenire la formazione dei nei rossi sulla pelle adottando alcuni accorgimenti o rimedi utili ed efficaci.

Bevi due litri di acqua al giorno

La prima cosa che devi fare quando hai a che fare con un neo rosso o con più nei rossi è bere almeno due litri di acqua al giorno di modo tale da mantenere idratato l’organismo ed espellere tutte le tossine.

Bevi al mattino acqua, limone e miele

Per eliminare le scorie e pulire l’organismo basta bere al mattino un bicchiere di acqua e limone e miele. La preparazione è molto semplice e puoi trovare tutte le informazioni utili qui:Acqua limone e miele: 5 portentosi benefici .I benefici che si traggono dall’assunzione quotidiana di acqua limone e miele sono molteplici per cui sicuramente potrebbe valerne la pena.

Segui un’alimentazione corretta

Come ti abbiamo accennato prima un’alimentazione scorretta spesso favorisce l’accumulo di tossine e la conseguente formazione di nei rossi. Pertanto è meglio prediligere alimenti come frutta, verdura, fibre evitando i latticini.

Prova la spirulina

La spirulina è un’alga di colore verde azzurro, considerata un vero e proprio super food in quanto risulta utile in molte situazioni. La spirulina favorisce il corretto funzionamento dell’organismo sotto molteplici aspetti migliorando lo stato di salute in generale e favorendo, in questo specifico caso, la prevenzione dei nei rossi. Se stai cercando un rimedio per non avere più a che fare con i nei rossi, sicuramente la spirulina è tua alleata e può aiutarti a risolvere il problema. Per ottenere il risultato sperato affidati a un integratore di qualità. Noi ti consigliamo SPIRULIN PLUS, un prodotto di qualità altissima che ti permetterà di ottenere ottimi risultati.Spirulin Plus: Spirulina

Clicca qui e Scopri la SPIRULIN PLUS!

Assumi Vitamina C

Prevenire la comparsa del neo rosso o di più angiomi rubini è possibile assumendo Vitamina C. La Vitamina C contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario e nervoso, favorendo la produzione del collagene della pelle, di ossa e cartilagini. La sua assunzione spesso si rivela molto efficace nel prevenire la comparsa di nuovi nei.

Neo rosso come eliminarlo del tutto

Quando si vuole eliminare totalmente e definitivamente un neo rosso è necessario fissare un appuntamento con un dermatologo che sceglierà il trattamento migliore per debellare il neo basandosi sulla sua forma, la sua grandezza e sulla zona del corpo dove è posizionato. Generalmente per eliminare definitivamente il neo rosso o più nei rossi è necessario sottoporsi ad alcune tecniche che ti indichiamo subito.

Laser

Il laser permette di ottenere risultati ottimi, non comporta alcun dolore e rischio e non ha nessun tipo di controindicazione. Il laser agisce sul neo vaporizzando i tessuti ed eliminando il colore rosso tipico di questi nei.

Crioterapia

La crioterapia consiste nel congelare a basse temperature il tessuto del neo rosso permettendo la sua estrazione. Generalmente non comporta nessun tipo di dolore. Un altro metodo molto efficace consiste nell’applicare la termocoagulazione che utilizzando le onde radio è in grado eliminare definitivamente l’angioma rubino.

Trattamento chirurgico

Generalmente questo tipo di trattamento viene consigliato quando il neo ha delle dimensioni importanti. In questo specifico caso il chirurgo procede ad una vera e propria estrazione chirurgica del neo che richiederà l’applicazione dei punti. Sicuramente è un trattamento molto efficace che in ogni caso può essere doloroso e soprattutto comportare la comparsa di una cicatrice.

Neo rosso ultimi consigli

In questo articolo ti abbiamo spiegato che cos’è il neo rosso, quando preoccuparsi, quali sono le cause e quali i possibili rimedi e accorgimenti da adottare. Ti ricordiamo che qualora dovessero comparire più nei in breve tempo, qualora i nei rossi dovessero ingrandirsi, cambiare colore e sanguinare, devi assolutamente contattare un medico specialista di modo tale che possa risalire alla causa certa e proporti la cura corretta, risolvendo il problema definitivamente.

Leggi articolo su:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here