glande arrossato rimedi

Il glande arrossato può essere considerato un vero e proprio campanello d’allarme.

Spesso infatti si configura come un segno caratteristico di alcune condizioni patologiche.

Tuttavia in presenza di glande arrossato e bruciore non sempre ci si deve preoccupare, perché a volte si tratta di un sintomo che si riferisce ad una condizione non affatto rapportabile ad una malattia.

Il glande arrossato e spellato deve essere oggetto di un’apposita visita medica.

Occorre che, in presenza di glande screpolato e arrossato, ti rivolga al tuo medico di fiducia, in modo che quest’ultimo possa determinare per il glande arrossato le cause principali.

Vanno escluse assolutamente le diagnosi fai da te, anche in base a quelle che per il glande arrossato le foto si vedono su internet.

Le foto del glande arrossato che si possono reperire sul web non sono affatto da prendere in considerazione, perché bisognerebbe assicurarsi del loro effettivo valore scientifico.

Se hai il glande e il prepuzio arrossato dovresti rivolgerti immediatamente al tuo medico di fiducia oppure dovresti consultare uno specialista dermatologo, anche per escludere eventualmente la presenza di un fungo sul glande arrossato.

È bene che tu consulti immediatamente uno specialista, perché con il glande arrossato da mesi, se un’eventuale patologia viene trascurata, sarà più difficile curarla.

Ma col glande arrossato cosa fare?

Scopriamo anche nello specifico per il glande arrossato le cure più appropriate.

Andiamo nei dettagli e vediamo come comportarci in presenza di glande arrossato.

I sintomi del rossore del glande

Il glande arrossato si può presentare attraverso diverse manifestazioni sintomatologiche.

Il rossore può consistere in delle macchie piane di un colore rosso o rossastro e che si presentano più o meno ravvicinate.

Si possono avere anche delle chiazze rilevate, con l’aspetto molto simile a quello delle papule.

A volte si riscontrano delle protuberanze oppure si può essere in presenza di piccole vescicole ripiene di liquido.

Sul glande arrossato queste vescicole dopo qualche giorno tendono a scoppiare, il loro contenuto fuoriesce e diventano delle chiazze squamose.

A volte sul glande arrossato i sintomi si manifestano con delle placche di aspetto lucido e di un colore rosa intenso o altre volte, a seconda della patologia, si presentano come dei noduli dalla consistenza dura, che possono trasformarsi anche in ulcere.

Fra i sintomi caratteristici del glande arrossato ci può essere anche il fatto che abbiamo contemporaneamente glande arrossato e prurito.

Tuttavia si può avere anche un glande arrossato senza prurito.

A volte si presenta un glande arrossato con puntini rossi oppure un glande arrossato e gonfio.

Se hai un glande arrossato con prurito, ricordati sempre di farlo valutare da un medico, in modo che possa rintracciare con cognizione di causa una diagnosi precisa.

Lo stesso discorso vale anche se hai un glande arrossato e secco oppure se soffri di un glande arrossato dopo un rapporto.

Le cause del glande infiammato

Esistono numerosi fattori che incidono sulla possibilità di avere un glande arrossato.

Un glande gonfio e arrossato può essere la spia di diverse condizioni di carattere patologico, anche quando si ha un glande arrossato con il prurito.

A volte proprio il prurito del glande arrossato indica che c’è qualcosa che non va.

Ma quali possono essere più in dettaglio le cause di questo disturbo?

I detergenti intimi

A volte può capitare che non usi, anche inconsapevolmente, i detergenti intimi più adatti al tuo tipo di pelle.

Alcuni prodotti per il lavaggio possono rivelarsi troppo aggressivi, non rispettano il PH della tua pelle e quindi ti potresti ritrovare, proprio per questo motivo, in presenza di un glande arrossato dovuto ad una condizione non patologica, ma sicuramente rapportabile ad un’igiene intima non condotta nel migliore dei modi.

A volte è proprio la scarsa igiene intima che determina il problema, dovuta ad abitudini igienico-sanitarie non proprio perfette.

Le reazioni allergiche

Puoi manifestare una reazione allergica o un’irritazione a contatto con alcune sostanze, come il lattice dei preservativi.

Si tratta più nello specifico di dermatite da contatto.

La balanite

Il glande arrossato può essere dovuto ad un episodio di balanite o di balanopostite.

La prima indica l’infiammazione del glande, la seconda si riferisce ad una contemporanea infiammazione di pene e prepuzio.

Spesso le cause sono infezioni batteriche.

L’herpes simplex e le altre malattie sessualmente trasmissibili

Il glande arrossato può essere provocato anche dall’herpes simplex, un’infezione da virus, o da altre infezioni sessualmente trasmissibili come la sifilide dovuta al batterio Treponema pallidum.

Il mollusco contagioso e la psoriasi inversa

Con il primo termine si indica un’infezione della pelle e delle mucose determinata da un virus. Con psoriasi inversa si intende una forma specifica di psoriasi che colpisce soprattutto le pieghe della pelle.

I rimedi e cure per il glande arrossato

Per il glande arrossato i rimedi possono essere diversi è importante ricorrere a quelli giusti che ti segnaliamo subito.

1) Pomata specifica

Per esempio il tuo medico di fiducia ti può consigliare una pomata per glande arrossato da applicare a livello topico.

Per il glande arrossato la pomata è di solito fatta a base di sostanze in grado di lenire l’infiammazione e di agire prevenendo le complicanze, cercando di far scomparire in poco tempo le macchie rossastre.

2. Detergente intimo adatto

Se il problema è dovuto ad un uso improprio ed esagerato di detergenti intimi non appropriati, il medico ti consiglierà di non utilizzare questi prodotti e di attendere che l’area colpita dal problema guarisca spontaneamente.

A questo punto potrai riprendere la detersione utilizzando un detergente intimo specifico per uomo non aggressivo.

3. Lavaggi naturali

Per un glande arrossato e screpolato una soluzione potrebbe consistere nell’impiego di appositi trattamenti naturali.

Per il glande arrossato i rimedi naturali possono essere differenti.

Per esempio si può preparare per il glande arrossato una crema a base di prodotti completamente naturali, sfruttando le proprietà antinfiammatorie di alcuni ingredienti, come aloe vera, camomilla, lavanda, origano, menta e timo.

Basta preparare un infuso con queste piante e poi, quando l’acqua è tiepida, lavare la zona colpita dal rossore.

I lavaggi andrebbero fatti tre volte al giorno. Può essere utile aggiungere qualche goccia di olio essenziale nell’acqua utilizzata per lavare il pene.

4. Bicarbonato di sodio

Quando si ha a che fare con un glande arrossato che provoca prurito o bruciore risulta essere un validissimo aiuto il bicarbonato di sodio.

E’ un potentissimo antibatterico naturale in grado di combattere l’infezione in atto e donare sollievo. la sua modalità di applicazione è semplicissima.

Basta sciogliere un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un litro e mezzo di acqua tiepida e effettuare dei lavaggi delle parti intime.

Il lavaggio con il bicarbonato andrà alternato con un lavaggio naturale scegliendone uno tra quelli che ti abbiamo indicato prima.

5. Farmaci antivirali

In caso di herpes genitale, bisogna approntare una terapia specifica per gestire l’infezione.

A volte il medico può prescrivere anche dei farmaci antivirali. In questo caso è necessario che la terapia venga consigliata da medico dopo aver ben compreso la causa.

6. Antibiotico

In caso di sifilide bisogna approntare subito un trattamento antibiotico contro il batterio che determina l’infezione. A seconda della malattia che sta alla base del glande arrossato, il medico può decidere per una terapia piuttosto che per un’altra.

Ultimi consigli utili

Quando si ha a che fare con un problema del glande o del pene ti ricordiamo che oltre ad informarsi e capire quali possano essere le cause, i rimedi e come prevenire il problema è fondamentale fissare un appuntamento dal proprio medico o da un medico specialista di modo tale da risolvere il problema o fastidio in maniera sicura e il prima possibile.

Se vuoi capire in cosa consiste una visita urologica ti consigliamo la lettura di questo articolo:Visita urologica maschile in cosa consiste?

Approfondimenti utili:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here