prurito ai testicoli cosa fare

Il prurito ai testicoli è davvero molto fastidioso e può essere una condizione comune tra gli uomini, anche se di solito è collegato a dei motivi ben specifici, di cui si dovrebbe cercare di capire le cause, specialmente quando si tratta di un forte prurito ai testicoli o quando si ha prurito ai testicoli di notte.

Ma in presenza di prurito ai testicoli cosa fare?

Sono vari i rimedi a cui ci si può sottoporre, per cercare di eliminare questo fastidioso problema.

Il primo passo da compiere è sicuramente quello di rivolgersi al proprio medico di fiducia o ad uno specialista dermatologo, per ricevere una diagnosi precisa, specialmente quando insieme a questo sintomo si manifestano altre condizioni, come per esempio il prurito ai testicoli con desquamazione.

Il prurito ai testicoli è sempre una condizione su cui indagare, per cercare di capire a che cosa è dovuto questo prurito intimo ai testicoli.

Le cause del prurito

Del prurito ai testicoli le cause possono essere molte.

Esistono infatti diversi fattori che incidono negativamente su questo sintomo.

Ma vediamo in tutti i dettagli in cosa possono consistere i motivi del prurito ai testicoli e da che cosa possono essere rappresentate le soluzioni per il prurito intimo maschile ai testicoli.

Lo sfregamento

Il prurito all’inguine e ai testicoli può essere determinato da un’azione di sfregamento che si determina in seguito alla pratica di un’attività sportiva.

Lo sfregamento determina irritazione e infiammazione e può comportare anche dei piccoli taglietti superficiali sulla pelle, che causano bruciore.

La dermatite da contatto

La dermatite da contatto si ha quando la pelle entra in contatto con una sostanza che funge da allergene.

Si può trattare di un detersivo utilizzato per lavare la biancheria oppure il tutto può essere dovuto alle fibre con cui è realizzata la biancheria intima.

In tutti i casi, come anche nell’uso di un sapone particolarmente aggressivo, si manifesta un’eruzione cutanea con arrossamento.

Le infezioni da funghi

Anche l’infezione da funghi determina un’eruzione cutanea e prurito ai testicoli.

Spesso ci si accorge che si tratta di un’infezione da fungo, quando la pelle sul pene è umida e lucente e quando si hanno dei depositi bianchi nelle pieghe della pelle.

Le verruche genitali

Le verruche genitali si possono formare in seguito al contagio da papilloma virus umano, indicato anche con la sigla HPV.

In questo caso si ha la formazione di verruche caratterizzate come escrescenze morbide che causano prurito.

L’infezione da herpes

Altre volte il prurito ai testicoli è la manifestazione di un’infezione da herpes, una malattia che si trasmette attraverso i rapporti sessuali non protetti.

Con l’herpes si ha la formazione di vescicole che possono provocare anche delle ulcere con sensazioni dolorose e che seguono ad uno stato di bruciore.

L’intertrigine

L’intertrigine può determinare anch’essa prurito ai testicoli.

È una condizione infiammatoria che interessa le pieghe della pelle.

Viene resa più grave dal calore e dall’umidità e a volte è accompagnata da infezioni da funghi, da batteri o da virus.

Spesso è una condizione di cui soffrono gli uomini obesi o coloro che hanno il diabete.

I pidocchi del pube

I pidocchi del pube e le loro uova che si evidenziano alla radice dei peli pubici, come puntini bianchi o giallastri, possono determinare un forte prurito.

Questi parassiti possono causare anche irritazione e prurito ai testicoli particolarmente intenso.

La scabbia

Una malattia dermatologica in grado di causare un forte prurito è la scabbia, che è determinata dagli acari.

È una malattia molto contagiosa. La scabbia può determinare la comparsa di grappoli di colore rosso composti da varie piccole protuberanze.

L’eruzione cutanea si può diffondere dai genitali ai glutei e ad altre parti del corpo.

La tinea cruris

I funghi detti dermatofiti possono causare una patologia chiamata tinea cruris, che causa un intenso prurito intimo.

Di solito questi agenti patogeni possono risiedere naturalmente sulla pelle.

A causa di un indebolimento del sistema immunitario o dell’assunzione prolungata di antibiotici, i microrganismi non restano più sotto controllo e possono causare un’eruzione cutanea alle cosce o all’inguine.

La tinea cruris presenta un’eruzione che si diffonde a forma di cerchio, come se fosse un anello, con delle parti al centro dall’aspetto normale. Ai bordi di questa formazione la cute appare sollevata per l’irritazione e si presenta spesso come squamosa.

I rimedi contro il prurito ai testicoli

Quando si soffre di prurito ai testicoli, è essenziale consultare il proprio medico.

Sono assolutamente escluse le diagnosi fai da te, così come i rimedi che non siano suggeriti da un esperto.

Ma cosa si può fare contro tutti i disturbi che stanno alla base di questa forma di prurito intimo? A seconda delle cause sono consigliati rimedi differenti.

Contro il bruciore causato dallo sfregamento si può utilizzare una crema idratante.

Per esempio, sotto consiglio medico, si potrebbe applicare sulla zona interessata dalla sensazione pruriginosa, una crema che contenga farina d’avena colloidale e ossido di zinco.

Fra i rimedi naturali più indicati il gel di aloe vera e l’olio d’oliva.

Per debellare le infezioni fungine, il medico può prescrivere una crema a base di clotrimazolo.

Come rimedi naturali si possono suggerire l’olio di cocco, l’olio di albero del tè o l’olio di origano, da applicare a livello topico.

Contro le verruche genitali si possono acquistare in farmacia dei farmaci da banco o altri sotto prescrizione medica, come quelli a base di podofillina o acido tricloroacetico.

Nel caso dell’herpes il medico può decidere di prescrivere un farmaco antivirale, come per esempio l’aciclovir.

Inoltre è molto importante in caso di herpes informare dell’infezione anche i partner, in modo che possano ricevere lo stesso trattamento.

Nel caso dell’intertrigine è molto importante evitare di indossare biancheria intima troppo stretta che possa limitare la circolazione dell’aria.

Si possono utilizzare anche delle creme contro le irritazioni.

Rivolgendosi al medico, è possibile ottenere la prescrizione di una crema specifica contro l’infiammazione e, se si ha anche la presenza di un’infezione, può essere necessario applicare un unguento contro i funghi o una crema antibiotica.

Se si notano dei pidocchi del pube, si dovrebbe prevedere l’uso di una lozione che contiene una particolare sostanza chiamata permetrina, in grado di uccidere i parassiti.

Argomenti consigliati:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here