ciste all'inguine

 

Se senti fastidio o dolore all’inguine e avverti una pallina sotto pelle potresti avere a che fare con una ciste all’inguine. In linea generale la ciste all’inguine risulta essere molto fastidiosa, a volte anche dolorosa. In ogni caso non va assolutamente sottovalutata ma è fondamentale capire quale possa essere stata la causa che ha comportato la sua comparsa e il suo sviluppo.

Ciste all’inguine di cosa si tratta

Per ciste all’inguine si intende una protuberanza sotto pelle che può recare fastidio o comportare addirittura dolore.

Nello specifico la ciste inguinale è una ciste sebacea che contiene una quantità consistente di liquido. Al tatto appare come una pallina sotto pelle piuttosto dolorosa. Se proverai a schiacciarla, oltre a provare dolore non farai altro se non peggiorare la situazione favorendo l’infezione l’arrossamento.

È fondamentale quando si pensa di avere una ciste all’inguine capire quale possa essere la causa di modo tale da prevenire che ne compaiano altre in futuro.

Ciste all’inguine cause

Le cause che comportano la formazione e lo sviluppo di una ciste all’inguine possono essere diverse. Molto spesso la presenza di una ciste all’inguine viene sottovaluta e si tende a trattare il problema o fastidio con leggerezza, in realtà non c’è nulla di più sbagliato. Intervenire il prima possibile significa non solo risolvere totalmente il problema , ma anche evitare che la ciste raggiunga dimensioni importanti che renderebbero molto più difficile la sua guarigione.

Ritornando alle cause che comportano la formazione di una ciste sebacea ti indichaimo quali sono le più comuni.

Scorretta depilazione

La causa principale che comporta la formazione e lo sviluppo di una cisti inguinale deriva da una cattiva depilazione. Sia il rasoio, sia la ceretta possono comportare lo sviluppo di cisti inguinali. In questo specifico caso il pelo cresce in maniera scorretta, attorcigliandosi su se stesso, rimanendo sotto l’epidermide, e non rendendosi visibile all’esterno. La sua crescita scorretta comporta lo sviluppo di un’infezione favorendo la formazione di pus con il conseguente sviluppo della ciste. Non sono poche le donne che pensano di spremere la ciste per risolvere il problema. Anche se te lo abbiamo già detto, te lo ripetiamo! Schiacciare la ciste non fa altro che peggiorare la situazione in quanto favorirà lo sviluppo dell’infezione e soprattutto della formazione di altre cisti inguinali. Per evitare la formazione dei peli incarniti un’ottima soluzione potrebbe essere la ceretta brasiliana di cui ti diamo tutte le informazioni qui:Ceretta brasiliana: Indolore e Duratura

Stress

Un altro fattore che comporta lo sviluppo e la formazione della ciste all’inguine è sicuramente lo stress. Se stai vivendo un periodo difficile dal punto di vista psicologico o semplicemente sei stressato a causa dei ritmi eccessivamente frenetici e incalzanti del lavoro, la formazione della ciste all’inguine potrebbe essere un messaggio che il tuo corpo ti vuole dare. Una soluzione ottimale potrebbe essere quella di condurre uno stile di vita sano e imparare a gestire e controllare lo stress.

Acne giovanile o acne in generale

Un altro fattore che può comportare la formazione delle cisti è l’acne. In particolare l’acne giovanile che si caratterizza per una produzione ormonale importante legata ad un determinato periodo fisiologico della vita di un adolescente che oltre a comportare la comparsa dell’acne sul viso favorisce la formazione di cisti. Anche se occorre precisare che alcune volte l’acne sorge in età adulta spesso comportando la formazione di cisti sebacee in generale, a volte localizzate sulla zona dell’inguine.

Sindrome di Garner e HS

Tra le altre cause ci sono anche delle patologie che comportano la comparsa delle cisti come la Sindrome di Garner e HS. In questo caso, come ti abbiamo appena detto, si tratta di vere e proprie patologie che meritano assolutamente l’attenzione e il controllo da parte di un medico specialista.

Ciste all’inguine rimedi

Naturalmente quando si ha una ciste all’inguine per alleviare il dolore o il rossore è sicuramente possibile ricorrere a dei rimedi naturali. Vediamo quali sono!

Impacco di camomilla

Sicuramente può risultare molto utile un impacco di camomilla tiepido che aiuta a drenare la ciste lenendo l’infiammazione.

Basta immergere del cotone, o una garza sterile nell’infuso tiepido e tamponare delicatamente la ciste all’inguine. Molto spesso l’impacco di camomilla applicato sin da subito si rivela risolutore del problema. L’impacco di camomilla può essere utilizzato in tantissime situazioni, scopri quali sono leggendo questo articolo: Impacco di camomilla: quando e come utilizzarlo!

Tea tree oil

Un altro rimedio molto utile in questo caso è il tea tree oil. È un formidabile antibatterico capace di ridurre il bruciore o dolore e lenire l’arrossamento. Basta aggiungere ad un cucchiaino di olio extra vergine di oliva 4-5 gocce di tea tree oil e applicare questa miscela, ricorrendo ad una garza sterile direttamente sulla ciste. Ti abbiamo già parlato del Tea tree oil, scopri i suoi utilizzi e le sue proprietà:Tea tree: 30 modi per utilizzarlo

Aloe vera

Anche l’aloe vera applicata 3-4 volte al giorno sulla ciste può risolvere il dolore o il rossore procurato della ciste. L’aloe vera è molto comoda da applicare in quanto si presenta in gel e l’assorbimento risulta essere molto rapido. Per ottenere i risultati sperati è fondamentale comprare un gel di aloe vera di qualità che contenga il 90% di puro gel di aloe. In questo articolo ti spieghiamo tutto sull’aloe:Aloe vera: benefici, come usarla, quale scegliere

Perché e quando andare dal medico

La ciste all’inguine è molto difficile che si riassorba o guarisca completamente applicando solo prodotti naturali. Infatti i rimedi che ti abbiamo proposto prima risulteranno molto utili nel ridurre il dolore e lenire l’arrossamento. In alcuni casi la cisti all’inguine si riassorbe e guarisce grazie all’applicazione di uno di questi rimedi, ma quasi sicuramente ricomparirà nel breve periodo. Pertanto quando si ha una ciste all’inguine è necessario rivolgersi ad un medico specialista che ti proporrà una cura farmacologica mirata o ti consiglierà l’asportazione chirurgica della ciste di modo tale da eliminarla totalmente ed evitare che se ne formino delle altre.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here