[mashshare]
Arredamenti Bagno Piccolo

Molto spesso gli appartamenti in cui si vive si caratterizzano per la presenza  di bagni piccoli e organizzati male.

Ristrutturare o progettare un bagno piccolo facendo le giuste valutazioni è fondamentale in quanto permette di avere un bagno che nonostante le dimensioni ristrette risulti confortevoli, comodo e esaudisca le necessità di tutti i giorni.

Come arredare un bagno piccolo e quali scelte fare

Se il bagno è piccolo non è detto che sia necessario per forza fare delle rinunce,  come quella di non inserire una doccia o optare per una doccia molto piccola. Non è semplice, ma adottando le giuste misure è possibile avere un bagno piccolo in cui non manchi nulla.

Il bagno è l’ambiente della casa più soggetto a ristrutturazioni e spesso non si ricorre all’aiuto di un architetto commettendo degli errori che si potrebbero ripercuotere sulla comodità e praticità di tutti i giorni.

Pertanto prima di ristrutturare e organizzare un bagno è necessario non perdere di vista alcuni importanti particolari e fare i passi giusti.

Misura le dimensioni del tuo bagno

Lo so, il tuo bagno è piccolo, non fermarti a questo, non commettere l’errore di immaginare il tuo bagno pensando ad un lavandino piccolissimo o escludendo la doccia.

Fermati, prendi un metro e misura le dimensioni del tuo bagno con esattezza. A questo punto immagina il tuo bagno munito di tutti i confort che ritieni necessari, del resto il mondo dei sanitari oramai prevede un vasto assortimento e misure diverse che senza dubbio può essere un valido aiuto.

Bagno piccolo con doccia:  l’utilizzo della finestra

In secondo luogo, quando cominci a pensare all’organizzazione del bagno sfrutta la parete sulla quale c’è la finestra per ottenere un bagno piccolo con una doccia dalle dimensioni confortevoli.

Molti commettono l’errore di non sfruttare questa parete in quanto caratterizzata dalla presenza della finestra.

Nulla di più sbagliato.

Per anni nei bagni questa parete non è stata sfruttata e valorizzata correttamente, molto probabilmente per il fatto che le esigenze erano differenti. Basterà inserire un piatto doccia sotto la finestra, posizionare su uno dei muri laterali una colonna doccia e inserire un box doccia scorrevole.

La finestra, prendendo le giuste misure, potrà tranquillamente essere aperta e risulterà comunque funzionale nel momento in cui si vorrà arieggiare il bagno.

Arredamento bagno: quale box doccia scegliere

Esistono tanti modelli di doccie, con finiture e materiali differenti.

Arredare il bagno: arredamenti bagno piccoloDoccia a Filo Pavimento

Il modello ideale di doccia che occupa poco spazio offrendo tutti i confort è la doccia a filo pavimento che si caratterizza per l’assenza di gradini o interruzioni tra la doccia e il pavimento favorendo maggiore libertà di movimento.

Il box meno ingombrante è quello in vetro o policarbonato con finiture sottili che donano un design pulito, minimal e per niente ingombrante.

Altre opzioni di box doccia

Qualora l’idea di utilizzare la finestra non ti piaccia, in quanto preferisci lasciarla libera e sfruttarla diversamente, o si tratta di un bagno cieco, hai due possibilità che potrebbero permetterti di non rinunciare alla presenza della doccia, al design e sfruttare al meglio lo spazio.

Box doccia ad angolo

Un’opzione che ti permetterebbe di sfruttare al meglio lo spazio è quello di installare una doccia ad angolo. Viene posizionata, sfruttando un angolo, pertanto oltre a ingombrare poco, si caratterizza per la presenza di due lati trasparenti. In commercio è possibile trovare docce ad angoli di svariate misure la cui porta doccia può essere unica o doppia.

Box doccia angolare semicircolare Idee bagno: bagni piccoli

Se il bagno ha le dimensioni molto ridotte può essere un’ottima soluzione quella di scegliere un box doccia angolare semicircolare che si caratterizzerà per la presenza di un’anta ricurva e un piatto doccia semicircolare. Questa tipologia di doccia, curata nei dettagli, visti i diversi materiali, le dimensioni e le finiture che si possono trovare, si rivela molto comoda e confortevole.

La scelta delle piastrelle e come posizionarle

Prima di pensare a come arredare il bagno, è consigliabile scegliere le piastrelle, preferibilmente dai colori chiari in quanto favoriscono l’aumento ottico circa le dimensioni del bagno.

Se pensi di far posizionare le piastrelle anche sulla parete puoi scegliere l’altezza che più ti piace.

A proposito del posizionamento delle piastrelle sulle pareti del tuo bagno puoi scegliere anche tra altre due soluzioni.

Supponendo di voler piastrellare solo il pavimento puoi pensare di piastrellare solo le pareti che interessano la zona doccia oppure non piastrellare alcuna parete e farle tinteggiare con uno smalto resistente all’acqua apposito per pareti. Oltre al notevole risparmio, l’applicazione dello smalto sulle pareti non ti negherà la possibilità di lavare le pareti qualora servisse.

Idea bagno: come arredare un bagno

Alcune “idee bagno”: come posizionare e quali sanitari scegliere

Oggi l’offerta commerciale circa l’ingombro dei sanitari è veramente vasta. Esistono sanitari dalle dimensioni diversificate, delle forme e dei colori più svariati.

Prima di scegliere è indispensabile tenere presente che esistono delle distanze minime tra i sanitari da rispettare.

Ad esempio tra il bidet e il water devono esserci almeno 20 cm di distanza. Il water deve distare dalla doccia almeno 10 cm, il bidet 20 cm. In ultimo sia il water sia il bidet devono distare dai lavabi almeno 10 cm.

Per non rinunciare a nessun sanitario hai due possibilità.

La prima consiste nel scegliere un lavabo piccolo munito di mobiletto che contenga gli asciugamani. Esistono mobili da bagno muniti di mobile che hanno una larghezza di 45 cm e profondi 50 cm e dal design impeccabile. Riguardo il rubinetto, spesso la soluzione migliore si rivela quella dei rubinetti a muro che occupano meno spazio e sono molto pratici.

Lo stesso discorso vale per il bidet e il water ne esistono di svariate misure, devi solo scegliere.

La seconda opzione consiste nel scegliere un lavabo dalle dimensioni maggiori o qualora il bagno fosse molto piccolo, puoi optare comunque per un lavabo di dimensioni ridotte scegliendo un wc dotato di bidet integrato.

Questo è il classico esempio di sanitario moderno e giovane che permette di non privarsi di nulla.

Questo sanitario innovativo si caratterizza per la presenza di un ugello posizionato all’altezza giusta che garantirà igiene e pulizia.

In ogni caso i sanitari che occupano meno spazio sono quelli sospesi perché oltre ad essere più compatti sono privi di colonna di scarico.

Quali radiatori scegliere

Anche i radiatori risultano essere una scelta importante e permettono di risparmiare spazio aggiungendo confort. Esistono radiatori di forme diverse e dalle dimensioni più svariate. Ultimamente in commercio è possibile trovare radiatori molto sottili che permettono di appendere l’asciugamano o fungono da mensole porta oggetti. Il loro funzionamento può essere idraulico o elettrico.

Illuminazione di un bagno piccolo

L’illuminazione in un bagno piccolo è fondamentale. Innanzitutto l’illuminazione dovrà essere diffusa uniformemente grazie all’installazione di faretti o laser blade.

Bisognerà anche valutare per un’illuminazione funzionale e pertanto utilizzabile al bisogno, come una luce direzionata sopra lo specchio del bagno. Inoltre è possibile creare un angolo relax nella doccia posizionando sul soffitto dei faretti o dei laser blade colorati affidandoti alle regole della cromoterapia.

Leggi l’articolo su:Come arredare un soggiorno: idee per renderlo confortevole

Leggi l’articolo su:Tende Soggiorno: quali scegliere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here