Perdite marroni prima del ciclo: spotting

A molte donne almeno una volta nella vita è capitato di avere delle perdite marroni prima del ciclo che non devono destare allarmismo, ma che in ogni caso non vanno sottovalutate. È infatti importante capire cosa sono, quali possono essere le cause e quando è il momento di preoccuparsi.

Perdite marroni prima del ciclo mestruale cosa sono

Le perdite prima del ciclo sono conosciute anche con il nome di spotting e sono delle mestruazioni scarse e scure che non danno origine a un flusso vero e proprio, ma restano in vagina ossidandosi.Nella maggior parte dei casi le macchie marroni non devono destare preoccupazione, ma è sicuramente importante capirne le cause di modo tale da trovare la soluzione più appropriata al problema. È innanzitutto fondamentale parlarne con il proprio ginecologo e sottoporsi ad una visita qualora fosse necessario per identificare in maniera corretta quale sia la causa delle perdite di sangue fuori ciclo.

Perdite marroni premestruali quando preoccuparsi

Per perdite marroni premestruali si intendono perdite di color scuro, sporadiche,  che compaiono dieci giorni prima del ciclo. Quando il fenomeno si verifica occasionalmente non bisogna preoccuparsi. Al contrario se lo spotting o le perdite marroni premestruali dovessero essere frequenti potrebbero significare una produzione insufficiente di progesterone indispensabile per l’ovulazione. In questo caso,( anche se te lo abbiamo già detto te lo ripetiamo) è indispensabile fissare un appuntamento con il ginecologo che dopo aver effettuato una visita potrebbe ritenere opportuno prescrivere delle analisi del sangue ed effettuare dei controlli mirati e programmati per monitorare la situazione.

Le cause delle perdite marroni prima delle mestruazioni

Le cause delle perdite marroni possono essere varie ed è possibile distinguerle in cause organiche, patologiche e infine disfunzionali.

Cause organiche

Le cause organiche delle perdite marroni sono strettamente legate a un processo naturale del corpo.

Un esempio di perdite marroni la cui causa è da ritenersi organica sono le perdite marroni in gravidanza.

Durante la gravidanza se compaiono perdite marroni è necessario rivolgersi subito ad un ginecologo in quanto esse potrebbero essere il sintomo di un aborto spontaneo e quindi occorre accertare lo stato dell’embrione.

Allo stesso tempo, durate le prime settimane di gravidanza, le perdite marroni potrebbero semplicemente essere dovute all’impianto dell’ovulo, in questo caso non comportano nessun rischio per la gravidanza, ma occorre contattare il ginecologo che potrà risalire alla causa effettiva delle perdite.

Altre cause organiche che possono comportare la presenza di perdite marroni sono sicuramente l’inizio della menopausa e la pubertà due tappe della vita che si caratterizzano per importanti fisiologici cambiamenti del corpo.

Cause patologiche

Se la causa delle perdite marroni prima del ciclo dovesse essere patologica bisogna fare attenzione, in quanto le conseguenze e le complicazioni potrebbero essere importanti.

Le perdite marroni potrebbero infatti essere legate a fibromi, forme tumorali, polipi o semplici vaginiti. Per questo è importante sottoporsi a tutti i test e gli esami utili che permettano di approfondire la situazione.

Cause disfunzionali

Le cause disfunzionali sono strettamente legate e dipendenti dallo stato ormonale del corpo. Lo stato ormonale del corpo dipende da molti fattori di cui spesso non ci si preoccupa. In realtà i cambiamenti ormonali possono essere causati da tanti fattori e alle volte comportare fastidi di vario genere. Pertanto quando si ha a che fare con perdite marroni prima del ciclo, non bisogna allarmarsi, in quanto potrebbe essere un fenomeno del tutto normale, ma è fondamentale indagare sulle cause.

Stanchezza

Dormire poco, dormire male o non dormire affatto può favorire gli episodi di spotting in quanto la stanchezza ha un impatto importante sull’ipotalamo che regola il ciclo mestruale.

Stress

Lo stress causato dal lavoro, da turni pesanti, dal salto dei pasti e dalla tensione può causare l’insorgere delle perdite marroni prima del ciclo in quanto scombussola l’equilibrio ormonale del corpo.

Scorretta alimentazione

Una scorretta alimentazione, il salto dei pasti, diete drastiche possono incidere notevolmente sul ciclo mestruale rendendolo irregolare e causando le perdite marroni.

Ovulazione

Se le perdite marroni avvengono in corrispondenza dell’ovulazione sarà necessaria un consulto e una visita dal ginecologo in quanto le perdite potrebbero essere causate da uno sfaldamento dell’endometrio, oppure da un non corretto funzionamento delle ovaie come nel caso della Sindrome dell’ovaio policistico. In tal caso, per verificare la presenza o meno della ciste ovarica sarà necessaria una visita ginecologica e un’ecografia pelvica.

Uso della pillola contraccettiva

L’uso della pillola anticoncezionale può provocare perdite scure prima delle mestruazioni. La pillola si compone di due ormoni progesterone ed estrogeno che contribuiscono a rendere l’endometrio più instabile provocando dei sanguinamenti tra un ciclo e l’altro. Lo stesso discorso vale per altri metodi contraccettivi come l’anello o il cerotto anticoncezionale. In realtà nei primi mesi di assunzione dei contraccettivi le perdite marroni sono un fenomeno abbastanza normale. Se invece le perdite dovessero comparire per quattro o cinque mesi rispetto la data di inizio dell’assunzione del contraccettivo è fondamentale comunicarlo al proprio ginecologo che farà le giuste valutazioni circa il dosaggio ormonale più appropriato.

Alcune considerazioni sulle perdite marroni prima del ciclo

Quando si hanno episodi di spotting e qualora si pensi che le cause non siano legate esclusivamente a situazioni come stanchezza e stress è sempre necessario consultare il proprio ginecologo che tramite una visita ginecologica e alcuni test sarà in grado di risalire alla causa corretta che comporta le perdite e ad intervenire precocemente.

Un confronto e una visita dal ginecologo diventa fondamentale non solo per prevenire eventuali complicazioni, ma anche per imparare a conoscere meglio il proprio corpo.

Leggi l’articolo su: Come farsi venire il ciclo: 6 metodi utili ed efficaci

Leggi l’articolo su: Ciclo in ritardo: non è detto che sia una gravidanza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here