[mashshare]
protezione onde elettromagnetiche cellulari

Non possiamo più fare a meno del cellulare! Ci ha conquistato! Non importa il sesso o l’età, il cellulare trova largo utilizzo per la sua utilità.

Ci permette infatti, di raggiungere chi vogliamo quando lo desideriamo, ma allo stesso tempo tramite la rete ci tiene sempre connessi al mondo.

Oramai l’attesa, in banca, dal medico, non è più noiosa come una volta. Con il nostro cellulare occupiamo quel lasso di tempo connettendoci, informandoci, chattando, comunicando.

È sempre con noi.

Ultimamente si discute sui possibili effetti che cellulari e smartphone potrebbero avere sulla nostra salute.

Da anni la ricerca effettua degli studi sulle onde elettromagnetiche prodotte dai cellulari e le risposte stanno per arrivare.

Nell’attesa cerchiamo di capirne di più.

Onde elettromagnetiche cellulari: possibili danni alla salute

Cellulari e smartphone sono delle sorgenti di onde elettromagnetiche che possono influenzare le normali funzioni fisiologiche umane.

Uno dei principali effetti biologici causati dalle onde elettromagnetiche è il riscaldamento.

Infatti il cellulare in chiamata posto sull’orecchio, tramite le onde elettromagnetiche scalda la zona dell’orecchio e quella circostante influenzando la normale funzione fisiologica.

A questo proposito, entro la fine dell’anno, l’Istituto Ramazzini diffonderà i risultati relativi ad anni di ricerca circa i rischi del telefonino.

Nel comunicato si legge che “i CEMBF generati dalla corrente elettrica, somministrati da soli sembrano non costituire un aumento di rischio di tumori. Quando però gli stessi vengono associati alla contemporanea somministrazione di un agente chimico o fisico, si ottiene un effetto sinergico e un aumento dell’incidenza di alcuni tumori maligni”.

Come utilizzare il cellulare o lo smartphone

In attesa dei risultati è pertanto opportuno abbandonare le vecchie abitudini e iniziare a seguire degli accorgimenti che con il tempo dovranno diventare automatici, così da preservarci da possibili effetti nocivi.

Posizione del cellulare durante una chiamata

Innanzitutto quando si effettua una chiamata, si accosta immediatamente l’orecchio al cellulare.

Un gesto automatico e naturale, ma sbagliato.

Nel momento in cui parte la chiamata, il cellulare trasmette molte onde elettromagnetiche che hanno un’ intensità importante.

Pertanto, ricordate di evitare di collocare il telefono sull’orecchio, in quel preciso momento.

È importante ricordare di  comporre il numero e aspettare che l’interlocutore risponda.

onde elettromagnetiche cellulari

Utilizzo degli auricolari

È sconsigliato tenere per lunghi periodi il cellulare a contatto con l’orecchio.

Durante il contatto tra il cellulare e una parte del nostro corpo le onde elettromagnetiche prodotte causano il riscaldamento che nel lungo periodo potrebbe causare problemi alla nostra salute.

Pertanto, che la telefonata sia lunga o breve, è fortemente consigliato l’utilizzo degli auricolari ogni volta che si utilizza il cellulare per effettuare una chiamata.

Se dovete scegliere tra gli auricolari bluetooh e gli auricolari a filo optate per i secondi.

Gli auricolari a filo permettono di chiamare limitando notevolmente il campo elettromagnetico.

Gli auricolari bluetooh sviluppano a loro volta dei campi elettromagnetici, di minore entità, durante la chiamata.

Nel caso vi foste dimenticati di portare con voi gli auricolari, una valida soluzione potrebbe essere quella di alternare spesso l’orecchio che è a contatto con il cellulare durante la chiamata.

NO alle telefonate in macchina

Quando siete in auto il cellulare lavora maggiormente per ricercare il segnale favorendo l’intensità  delle onde elettromagnetiche.

Pertanto, se potete, evitate le telefonate in auto.

Come portare con sè il cellulare

Quando portate con voi il cellulare è fondamentale che non sia posizionato in zone vicino al cervello, al cuore e ai genitali.

Pertanto, le donne possono tranquillamente riporre il cellulare in borsa, mentre gli uomini dovrebbero posizionarlo nella tasca posteriore dei pantaloni tutelando la zona dei genitali.

Il cellulare in camera da letto

Quando dormite, evitate di porre il cellulare sul comodino o spegnetelo.

È consigliata una distanza di almeno un metro per sfavorire l’intensità delle onde elettromagnetiche.

Pertanto qualora non vogliate o possiate spegnerlo, posizionatelo lontano dall’area dove dormite, di modo tale che nel caso di una telefonata possiate comunque sentirlo.

Adottare questi semplici accorgimenti non è difficile, è utile e soprattutto ne vale la pena.

Ricordate che i primi a doversi occupare della propria salute SIAMO NOI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here